I poliziotti della Polfer devono pagare il parcheggio sul posto di lavoro. Sindacato polizia: pronti a manifestazione di protesta

Il Sindacato Polizia Nuova chiede al Ministro degli Interni e al Ministro dei Trasporti, al Prefetto e al Questore interventi immediati per sanare quanto di grave è accaduto

Napoli, 5 gennaio – “Accade anche questo nella realtà napoletana e nella realtà manageriale italiana, che i poliziotti per potere svolgere il proprio servizio debbano pagare alla Metropark 300,00 (trecento/00) euro annui il parcheggio dell’auto con la quale si sono portati in servizio. Un corto circuito che fa capire in quali condizioni sono costretti ad operare i poliziotti anche in un momento delicato quale quello dell’allarme terrorismo e di tutte quelle carenze che tutti conoscono” così il commento del segretario generale di Sindacato Polizia Nuova, Franco Picardi.

E la nota continua con toni ancora più duri: “Altri Enti, per ovviare a questa condizione, allorquando non hanno possibilità di potere far garantire il servizio ai poliziotti, mettono a disposizione delle aree esterne per far parcheggiare i veicoli dei poliziotti e, poi, con una navetta, si procede a farli raggiungere la sede di servizio”.

Questo è un episodio gravissimo dove l’interesse economico prevale  anche sulla sicurezza nazionale. Non vogliamo credere che si possa arrivare a questo e che tutto sia frutto di un errore. Il Sindacato Polizia Nuova chiede al Ministro degli Interni e al Ministro dei Trasporti, al Prefetto e al Questore interventi immediati per sanare quanto di grave è accaduto!”

“I poliziotti già vivono condizioni di lavoro alquanto difficili e problematiche, con continui sacrifici, oltre al grave stress da lavoro correlato che tanti danni può procurare. Questo episodio, sperando che rimanga tale, mina ancor di più la serenità dei poliziotti che si vedono ancor piu’ impossibilitati nel potere svolgere serenamente i propri compiti vedendo minato, finanche, il proprio non lauto stipendio.

“Il Sindacato Polizia Nuova – conclude la nota – , in mancanza di urgenti risposte, metterà a conoscenza tutti i cittadini di quanto sta accadendo alla Stazione F.S. di Napoli Centrale con una manifestazione di protesta”.

Lascia un commento

quattordici + 14 =