La Campania sferzata dal maltempo, neve in Irpina e nel Sannio. Collegamenti per le isole interrotti

Disagi su autostrada A16, allertato il sistema pronto intervento

Napoli, 5 gennaio – Un intenso sfronte di aria fredda si sta abbattendo sul Sud Italia. Previsto fino al 7 gennaio l’afflusso di aria gelida che produrrà nevicate fino in pianura e temperature sottozero durante la notte.

Forte ondata di maltempo anche in Campania. Napoli sferzata da vento e pioggia mista a grandine. Il Vesuvio si mostra nel suo pieno fascino invernale con la sommità imbiancata. Ma il maltempo sta creando forti disagi per il collegamento con le isole del golfo. Il mare mosso e il forte vento anno determinato la soppressione da questa mattina delle maggior parte delle corse di linea per Capri.

Soltanto la nave Caremar “Fauno” sta garantendo attualmente le partenze tra Capri e Napoli, mentre tutte le altre corse sono ferme. Le condizioni meteomarine sono in peggioramento. Disagi anche sulla tratta Capri-Sorrento: la nave veloce “Isola di Procida”, partita da Capri, non è riuscita a ormeggiare nel porto di Sorrento e ha dovuto dirigersi a Napoli.

E’ comparsa la neve a bassa quota in diverse zone della Campania. L’Irpinia si è svegliata imbiancata, provocando disagi agli automobilisti soprattutto lungo l’autostrada A16, Napoli-Canosa, i cui caselli irpini sono al momento chiusi, in entrambe le direzioni, per ripristino della viabilità.

Proprio lungo l’autostrada, un’automobile è finita contro un guardrail mentre al valico di Scampitella, considerato tra i punti più critici, un tir ha perso il controllo; una persona è rimasta lievemente ferita. E nevica a bassa quota anche nel Sannio dove al momento non si segnalano disagi alla circolazione mentre la Provincia ha allertato il sistema di pronto intervento per la manutenzione della rete stradale.

Lascia un commento

8 − uno =