Scuola: aggiornamento delle Graduatorie d’Istituto, ultima possibilità per l’ingresso di neo laureati in terza fascia

Gae aggiornate nel 2019 salvo modifica al Milleproroghe. Ecco quali titoli valutabili

L’articolo 1, comma 107, della legge di riforma 13 luglio 2015, n. 107, detta La Buona Scuola, è stato modificato e la modifica è contenuta nel decreto legge 30 dicembre 2016, n.244, detto Milleproroghe. Nella Gazzetta Ufficiale  Serie Generale n.304 del 30-12-2016  all’articolo 4 comma 4 si legge: “All’articolo 1, comma 107, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: «2016/2017» sono sostituite dalle seguenti: «2019/2020»”.

Questo vuol dire che, a differenza di quanto stabilito nella legge 107/2015, sarà ancora possibile l’inserimento in III fascia delle graduatorie di istituto con il solo titolo di laurea, purchè naturalmente il titolo abbia i requisiti previsti per l’accesso alle classi di concorso. Modifiche che sono state introdotte dal DPR 23 febbraio 2016, ancora da revisionare.

Dunque, chi ha il titolo potrà inserirsi in III fascia, chi è già iscritto in II o III fascia potrà aggiornare i titoli, cambiare provincia o scuole scelte, o aggiunge nuove classi di concorso. Secondo l’attuale normativa è possibile inserirsi in un’unica provincia, con 20 scuole da scegliere. Un limite che è stato spesso contestato dai precari, per cui non sappiamo ancora se ci potranno essere delle modifiche.

Le graduatorie ad esaurimento, salvo nuove proposte emendative al mille proroghe, saranno aggiornabili nel 2019 per effetto del decreto “Milleproroghe”. Le graduatorie di seconda e terza fascia di Istituto, a differenza delle Graduatorie ad esaurimento, saranno aggiornate presumibilmente ad aprile del 2017, con emanazione del relativo decreto nel mese di aprile o maggio.

Nel decreto Milleproroghe infatti si legge che “il termine per l’aggiornamento delle Graduatorie ed esaurimento, già aggiornate per il triennio 2014/2017, è prorogato all’anno scolastico 2018/2019 per il triennio successivo. Conseguentemente, le prime fasce delle graduatorie d’istituto per il conferimento delle supplenze sono aggiornate a decorrere dall’anno scolastico 2019/2020″.

Come aggiornare le graduatorie di istituto:

  • inserire il punteggio delle Supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche;
  • inserire il punteggio delle Supplenze temporanee e dei posti divenuti disponibili dopo il 31 dicembre.

Inoltre, il punteggio comprende anche l’inserimento di:

  • Master, corsi di perfezionamento, specializzazioni, attestati di frequenza rilasciate da università o da enti accreditati;
  • Certificazioni informatiche come ECDL, EIPASS, Microsoft, il corso su i TABLETS e il corso sulla LIM, fino ad un massimo di 4 punti,
  • Certificazioni linguistiche. Precisamente per i docenti di seconda fascia il titolo è valutato in livello B2 (3 punti), C1 (4 punti) e C2 (6 punti). Per i docenti iscritti nella terza fascia, è valutato il livello QCER B2 (1 punto), QCER C1 (2 punti) e QCER C2 (3 punti).

Lascia un commento

4 × 1 =