Prove suppletive per gli esclusi al concorso scuola 2016, la tempistica

Il Miur con la Nota n. 835, ha eleborato un piano per la previsione dei tempi e delle modalità relative alle singole classi di concorsi per lo svolgimento delle prove suppletive

Sono stati nominati infatti appositi commissari ad acta per il giudizio di ottemperanza dei ricorsisti che hanno richiesto di partecipare alle prove del concorso scuola 2016 e che hanno ottenuto un provvedimento giurisdizionale favorevole. Pubblichiamo di seguito le date entro cui poter partecipare alle prove suppletive:

  • il 20 gennaio gli Uffici Scolastici Regionali dovranno pubblicare gli elenchi dei ricorrenti ammessi a sostenere la prova suppletiva (ci saranno 7 giorni per eventuali reclami, rettifiche o integrazioni);
  • entro il 15 febbraio verrà consolidata la banca dati, con gli estremi dei ricorrenti, ivi compresa la scelta della lingua straniera per la prova scritta;
  • alla fine del mese di febbraio saranno indicate le aule disponibili per lo svolgimento delle prove.

Nella seconda settimana del mese di marzo sarà pubblicato l’elenco che abbina i candidati alle aule in ordine alfabetico con provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale che indicherà il calendario nazionale delle prove, possibile solo se le date precedenti saranno rispettate.

La prova scritta è prevista ad aprile 2017 e si prevede debba concludersi entro giugno 2017, con l’approvazione delle graduatorie di merito definitive.

Dopo il via libera del Consiglio di Stato, saranno anche i ricorrenti che hanno concluso i percorsi formativi Afam e Pas, a cui il Ministero dell’Istruzione aveva negato l’accesso non considerando che i ritardi nel conseguimento dell’abilitazione non dipendevano  dalla volontà dei candidati stessi, che a costoro sarà data la possibilità di partecipare alle suddette prove.

Lascia un commento