Serie A, al San Paolo c’è Napoli-Pescara. Oddo costretto a sopperire all’assenza di 10 giocatori

Il Pescara si presenterà a Napoli senza 10 giocatori, di cui uno squalificato e ben nove infortunati. Nel Napoli, dopo la gara di Coppa Italia con lo Spezia, rientrano i titolari

Napoli, 14 gennaio – Dopo aver battuto 3-1 lo Spezia mercoledì scorso, conquistando così i quarti di finale di Coppa Italia, il Napoli affronterà domani alle ore 15 il Pescara di Massimo Oddo nella gara valida per la 21esima giornata del campionato di Serie A.

Oddo si presenterà a Napoli con gli uomini contati, vista l’assenza di 10 suoi calciatori, di cui uno squalificato e ben nove infortunati. Se per gli abruzzesi, che finora non hanno vinto neanche una gara (tranne quella a tavolino con il Sassuolo, ndr) e sono ultimi in classifica, le chance di far risultato erano già poche, l’infermeria piena riduce le possibilità al lumicino. Nel calcio non bisogna mai dare nulla per scontato, e questo è risaputo, ma il Napoli sembra proprio avere la strada spianata per la conquista dei tre punti, che porterebbero gli azzurri a quota 41 in classifica. Gli stessi punti che ha la Roma, seconda e impegnata domani sul campo dell’Udinese.

Il Napoli dovrà fare a meno di Koulibaly e Ghoulam, entrambi impegnati in Coppa d’Africa. Nel 4-3-3 di Sarri in difesa andranno Chiriches e Albiol, con Strinic a sinistra e Hysaj a destra. In regia Diawara, Zielinski e Hamsik. Punta centrale Mertens, affiancato da Callejon e Insigne.

Il Pescara deve fare a meno dello squalificato Biraghi e degli infortunati Campagnaro, Vitturini, Bovo, Gyomber, Zampano, Manaj, Bahebeck e Pepe. Nel 3-5-2 abruzzese spazio a Bizzarri tra i pali con difesa a tre composta da Delli Carri, Stendardo e Coda. A centrocampo Crescenzi a destra con Benali a sinitra, mentre al centro ci saranno Memushaj, Cristante e Verre. In avanti affiancherà Caprari il nuovo acquisto Gilardino.

“Il Pescara è la squadra che più ci ha messo in difficoltà nel girone d’andata. Memori di quanto è accaduto all’andata, dobbiamo affrontare questo avversario con grande attenzione e umiltà”, ha affermato Sarri in conferenza stampa, spiegando che giocare contro l’ultima in classifica non sarà facile.

Su Maradona, arrivato in queste ore in città per partecipare allo spettacolo Tre volte dieci di Alessandro Siani, in palinsesto al Teatro San Carlo (vai all’articolo), Sarri ha affermato: “Più che al San Carlo lui sta bene dentro uno stadio. L’emozione per la presenza in uno stadio è superiore a quella di un teatro e penso che lui abbia le chiavi del San Paolo, è il proprietario. Ci farebbe piacere vederlo lì, sarebbe molto emozionante”.

“Siamo in emergenza difesa dove ho solo Coda, Crescenzi e Stendardo. Per questo ho deciso di aggregare anche Delli Carri, Maloku e Pompetti”, ha dichiarato Oddo. “È un periodaccio per noi anche sotto il punto di vista degli infortuni – ha aggiunto –. Abbiamo nove giocatori indisponibili e cinque di questi per traumi dopo scontri di gioco”.

Sulla gara con il Napoli, il tecnico del Pescara ha affermato: “Ce la giocheremo cercando di essere bravi nelle ripartenze e ben attenti quando attaccheranno. Esordio di qualche giovane? No. È una partita molto delicata e inserire un esordiente dandogli grandi responsabilità potrebbe essere controproducente”.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

PESCARA (3-5-2): Bizzarri; Delli Carri, Stendardo, Coda; Crescenzi, Memushaj, Cristante, Verre, Benali; Caprari, Gilardino. All. Oddo

ARBITRO: Gavillucci

Lascia un commento