Assassinato in strada a Soccavo, aveva 20 anni

Colpito davanti alla chiesa di S. Maria di Montevergine in un agguato di stampo camorristico

Napoli, 27 gennaio – Aveva un passato da calciatore, nelle giovanili del Napoli, Renato Di Giovanni, 20 anni, ucciso in quello che sembra avere le caratteristiche di un agguato di stampo camorristico, nella tarda mattinata in via Epomeo, periferia occidentale di Napoli. Il giovane era il figlioccio di un noto ultrà del Napoli, Alberto Mattera, che lo aveva allevato.

Di Giovanni è stato colpito da un numero non ancora precisato di sicari davanti alla chiesa di S. Maria di Montevergine. Il giovane, che aveva precedenti per spaccio di droga, era sottoposto ad obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri.

Lascia un commento