Serie A, il Napoli ospita al San Paolo il Palermo penultimo in classifica

Squadre in campo questa sera alle ore 20.45. Sarri ritrova Ghoulam ma deve fare a meno di Tonelli e Strinic alle prese con piccoli problemi fisici. Nel Palermo esordio per il tecnico Diego Lopez, che dovrà fare a meno di Diamanti

Napoli, 29 gennaio – Il Napoli affronterà questa sera al San Paolo il Palermo del tecnico Diego Lopez, esordiente sulla panchina dei siciliani. Nella gara valida per la ventiduesima giornata di serie A, con i rosanero penultimi in classifica, gli azzurri proveranno a ottenere il 16esimo risultato positivo di fila tra campionato e Coppa Italia. Ottimo il momento del Napoli, che è reduce dalle vittorie in campionato e Coppa rispettivamente con Milan e Fiorentina. Per la banda Sarri, almeno sulla carta, battere il Palermo non dovrebbe essere un problema. Il risultato è un po’ scontato, anche se spesso è difficile affrontare una squadra che ha appena avuto un cambio in panchina. Ma il pronostico questa sera è tutto a favore del Napoli, che davanti ai propri tifosi difficilmente fa brutte figure. Oltre alla diversa qualità tecnica le due squadre vivono opposti momenti: mentre il Napoli ha vinto le ultime quattro al San Paolo (6 considerando la Coppa Italia), il Palermo ha perso quattro delle ultime cinque gare giocate in trasferta.

Con la Fiorentina Sarri ha mandato in campo la formazione titolare, quindi con il Palermo è ragionevole aspettarsi qualche piccolo cambio, almeno nella ripresa. Non ci sarà Koulibaly, che tornerà dalla Coppa d’Africa perché il suo Senegal è stato eliminato, mentre sarà invece presente Ghoulam. Indisponibili Tonelli e Strinic, entrambi alle prese con piccoli problemi fisici. Panchina per Pavoletti e Gabbiadini. In difesa andranno Maksimovic e Albiol al centro, con Hysaj a destra e Ghoulam a sinistra. A centrocampo Jorginho comporrà il terzetto con Allan e Hamsik. In attacco Mertens punta centrale, con Callejon a destra e Insigne a sinistra.

Anche il Palermo dovrebbe schierarsi con il 4-3-3. Difesa composta da Rispoli, Gonzalez, Goldaniga e Pezzella. Terzetto in mediana composto da Chochev, Jajalo ed Henrique. In attacco Quaison è pronto a completare il tridente con Trajkovski e Nestorovski.

Sulla gara con il Palermo Sarri si mostra prudente: “È una gara difficile, c’è il rischio della superficialità. Abbiamo sofferto a battere la Sampdoria che ha fatto meno punti di loro fuori casa, pareggiato col Sassuolo che ha fatto meno punti del Palermo fuori casa. Mi interessano solo risultati e punti, basta”.

Il neo allenatore del Palermo, Lopez, ha affermato di non aspettarsi una squadra distratta o “che pensa allla sfida con il Real Madrid”. “Il mio pensiero – ha spiegato – è di andare a Napoli e provare di fare la partita. Andremo lì e cercheremo di giocare la partita. Non andremo al San Paolo a fare catenaccio: quando la squadra va in campo, deve pensare a vincere, non a pareggiare o fare zero a zero”.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Maksimovic, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Insigne, Mertens. All. Maurizio Sarri.

PALERMO (4-3-3): Posavec, Rispoli, Gonzalez, Goldaniga, Pezzella; Chochev, Jajalo, Henrique; Quaison, Trajkovski, Nestorovski All. Diego Lopez.

ARBITRO: Celi della sezione di Bari

Lascia un commento

dieci + sei =