Accoglienza turistica, Ischia chiama la Città Metropolitana

Locali inutilizzati al porto di Ischia, il sindaco Ferrandino: “Siano un luogo di accoglienza per i turisti”

Locali inutilizzati da dieci anni, in una posizione privilegiata sul porto di Ischia. Il Comune “chiama” la Città Metropolitana, che detiene la proprietà dell’immobile già sede dell’Ufficio del Forestiero, e – in vista della prossima stagione turistica – auspica la valorizzazione di una potenziale risorsa, per il turismo e per l’utenza dei trasporti marittimi, sulla banchina del Redentore.

Sulla situazione dei locali, interessati in queste settimane da interventi di manutenzione straordinaria dopo anni di degrado, interviene il sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino: “Il nostro augurio è che si formalizzi un’intesa tra Città Metropolitana e Regione Campania e che quei locali vengano destinati all’accoglienza dei turisti e al conforto degli utenti dei trasporti marittimi – sottolinea – e soprattutto che il sindaco metropolitano Luigi de Magistris preveda in tempi celeri, entro l’inizio della stagione turistica, una loro piena valorizzazione, che tenga conto delle esigenze dell’area portuale e che non sottragga alla collettività locali che potrebbero rivelarsi opportuni punti di riferimento”.

Lascia un commento