Spari al Rione Sanità, raid in pieno giorno davanti a bambini. de Magistris: “inaccettabile”

Colpita la vetrina della pasticceria “Poppella”, vetri in frantumi e tanta paura ma nessun ferito

Napoli, 23 febbraio – Colpi di pistola sono stati esplosi in pieno giorno a Napoli, nella zona del rione Sanità. Il raid è stato compiuto mentre i bambini si recavano a scuola, alle 7,30. Gli spari hanno mandato in frantumi la vetrina di una storica pasticceria della zona, “Poppella” in via Arena alla Sanità. Nessuno è rimasto ferito. Il titolare Ciro Scognamillo in arte “Poppella” tra le lacrime commenta l’accaduto: “Io non me lo merito. Sto male. Non è giusto”. I colpi esplosi sono stati quattro o cinque. Nessuno è rimasto ferito.

Fatto inaccettabile – è stato il commento del sindaco Luigi de Magistris – Ho anche sentito per telefono il nuovo questore. Resta il fatto che la criminalità è una competenza dello Stato e quindi delle forze dell’ordine e della magistratura che fanno un lavoro encomiabile, ma che vanno rafforzate nelle loro risorse. Il cittadino non può inseguire le pistole che circolano, né mettersi con il corpo davanti al criminale che spara”.

Lascia un commento

quattro + diciassette =