Inchiesta appalti Consip, Di Maio (M5s): “L’imprenditore arrestato finanziava la Fondazione usata da Renzi per la campagna elettorale”

Il vicepresidente della Camera ha chiesto all’ex premier Matteo Renzi di “rendicontare le entrate della Fondazione” che tra i finanziatori avrebbe avuto Alfredo Romeo, imprenditore napoletano arrestato nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Consip

Napoli, 1 marzo – “L’imprenditore arrestato questa mattina finanziava la Fondazione di Renzi con la quale l’ex premier sta girando per la campagna elettorale per le primarie del Pd: Renzi deve rendicontare le entrate della Fondazione”. Lo ha affermato il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, riferendosi all’inchiesta sugli appalti Consip, che ha portato questa mattina all’arresto dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo (vai all’articolo).

“Magari la cosa non avrà risvolti penali ma – ha sottolineato Di Maio – sicuramente ha risvolti politici, visto che nell’inchiesta sono coinvolti il padre di Renzi e il suo braccio destro (l’attuale ministro dello Sport, Luca Lotti, ndr)”.

Lascia un commento

diciannove − quattordici =