Inchiesta appalti Consip, de Magistris: “Romeo imprenditore tentacolare”

Il sindaco di Napoli: “Contento di averlo estromesso da gestione patrimonio immobiliare di Napoli”

“Quanto leggo in queste ore e quanto ho visto in questi anni, mi porta a sottolineare l’importanza della mia personale decisione, sostenuta dalla mia Giunta, di mandare fuori Romeo dalla gestione assolutamente totalitaria del patrimonio immobiliare della città di Napoli”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando l’arresto dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Consip (vai all’articolo).

“L’ internalizzazione del patrimonio – sostiene de Magistris – ha rappresentato una delle più grandi operazioni di trasparenza, di legalità, di efficienza e di efficacia messa in campo da questa Amministrazione comunale”.

Lascia un commento

quattordici − tre =