Scampia, de Magistris: “In estate inizierà l’abbattimento delle Vele”

De Magistris ha firmato questa mattina, insieme a 23 colleghi sindaci, la convenzione con il Governo per la realizzazione di progetti di riqualificazione delle periferie cittadine. Per Napoli, nell’ambito del progetto Restart Scampia, c’è la riqualificazione della Vela B e l’abbattimento delle Vele A, C e D

Napoli, 6 marzo – “Entro l’estate l’abbattimento della prima Vela”. Lo ha annunciato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, all’uscita da Palazzo Chigi, dove stamane quest’ultimo ha firmato insieme a 23 colleghi sindaci la convenzione con il Governo per la realizzazione di progetti di riqualificazione delle periferie cittadine. Per Napoli con il progetto denominato Restart Scampia, è prevista la riqualificazione della Vela B, destinata a diventare in futuro sede della Città metropolitana di Napoli, e l’abbattimento delle Vele A, C e D.

Il progetto di riqualificazione Restart Scampia vale 27 milioni di euro ed è stato elaborato dal Comune di Napoli in stretta collaborazione con i dipartimenti di Architettura e di Ingegneria dell’Università Federico II. E con un forte coinvolgimento del Comitato di cittadini delle Vele. “Siamo molto soddisfatti. Il progetto che riguarda le Vele di Scampia è arrivato tra i primi. Per la prima volta un progetto finanziato dal governo vede tra i progettisti anche i cittadini che vi abitano – ha affermato de Magistris –. Prevediamo per l’estate 2017 l’abbattimento della prima Vela, mentre già 1.000 persone sono state trasferite in case di edilizia popolare”.

Lascia un commento