#VentiRighe – Soldi, soldi… quanti soldi. Rai di tutto, di più

Le indiscrezioni sugli iper pagati della Rai superano la saggia intenzione di occuparsi d’altro

Chi vincerà? L’intenzione di adeguare la remunerazione dei divi TV ai tetti imposti a manager pubblici o il potere contrattuale di chi incassa cifre spropositate? I fatti sono chiari: la sfarfallante signora Clerici svetta in cima alla classifica dei contratti di platino. Per due anni di esclusiva con  Rai1 riceverà un compenso di tre milioni di euro e anche se il rapporto è anacronistico in lire corrisponderebbe a sei miliardi.

Non va  male neppure a Insinna, Per un anno di “Affari tuoi” 1 milione e 420 mila euro. Quanto incassa al minuto Lucia Annunziata per la mezz’ora di comode interviste su Rai3? Un milione e trecentomila euro. Al mitico Piero Angela la Rai corrisponde la bella cifra di un milione e 800mila euro, comprensive della collaborazione a dvd di carattere storico e scientifico. Il ritorno di Santoro all’ovile Rai  (tre programmi della seconda rete) due milioni settecentomila euro. Il Vespa di “Porta a Porta” in un solo semestre ha messo in banca un milione di euro per “prestazioni extra” (ha riattintato tutti  i locali aziendali, ha sostenuto le spese di pulizia, ha prodotto di tasca sua un film?) da aggiungere al milione e trecentomila euro del contratto. Viva la Rai.

Lascia un commento

cinque × 2 =