Vomero, via Scarlatti: l’isola pedonale che non c’è.

Vi occorre un rettangolo per un gazebo? Un tavolino per la raccolta di firme? Uno spazio dove pubblicizzare i vostri prodotti: per l’alimentazione, per la salute, per la casa, di tutto di più?

Volete ascoltare musica a tutto volume da suonatori improvvisati? Vedere funamboli e giocolieri dilettanti? Essere assillati da venditori di calzini anche “a rate”?

Ammirare la ribattezzata “vasca dei capitoni” tutto l’anno e non solo nel periodo natalizio? Finire, mentre passeggiate tranquilli, sotto le ruote di uno dei tanti autoveicoli in transito a tutte le ore del giorno?

Allora c’è il posto giusto per voi: l’isola pedonale di via Scarlatti nel quartiere napoletano del Vomero.

Oggi, per non far mancare nulla a questa sorta di fiera paesana, è stato anche montato un palco per tutta la lunghezza della carreggiata, impedendo pure l’accesso ai veicoli autorizzati dal varco di piazza Vanvitelli! A cosa serve? A pubblicizzare le attività di uno dei tanti esercizi commerciali presenti nell’isola, che trova certamente meno oneroso effettuare le proprie manifestazioni in uno spazio pubblico, che dovrebbe essere destinato solo ed esclusivamente ai pedoni, piuttosto che affittare a pagamento uno spazio teatrale apposito.

Vi domanderete: ma l’amministrazione comunale cosa fa affinché questa area pedonale sia utilizzata per l’unico uso per il quale è nata? Esattamente nulla, anzi fa il contrario di quello che bisognerebbe fare.

Concede tutte le autorizzazioni perché si svolgano le poliedriche attività di cui si è fatto appena cenno, chiude un occhio, anzi due di fronte alle tante situazioni di degrado e di abbandono, alimenta insomma nell’immaginario collettivo quell’ “isola che non c’è” dell’opera barriana. E chissà che, prima o poi, in via Scarlatti, per la gioia di grandi e piccini, insieme a clown e a saltimbanchi improvvisati, non ricompaia pure Peter Pan.

Lettera alla Redazione di Gennaro Capodanno.

Lascia un commento

quindici + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.