Camera di Commercio di Napoli, Confesercenti Campania ricorre al Tar. Il presidente Schiavo: “Nel nuovo consiglio non siamo adeguatamente rappresentati”

Contestata la procedura di rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Napoli – La Confesercenti della Campania ha deciso di ricorrere al TAR avverso l’esito della procedura di rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura. Il nuovo Consiglio, secondo Confesercenti, non rispecchia, nella rappresentatività, il vero “arco” imprenditoriale della regione e ne va sospesa l’efficacia.

“Riteniamo – il pensiero espresso dal presidente interregionale di Confesercenti Campania e Molise Vincenzo Schiavo – di avere una rappresentanza molto più alta di quella a noi assegnata nella composizione del nuovo consiglio della Camera di Commercio. In questa partita non ci riconosciamo assolutamente e per questo faremo valere le nostre ragioni dinanzi al tribunale amministrativo regionale”. Confesercenti Campania non si sente degnamente rappresentata nel nuovo Consiglio, in ragione di numeri e storia. “Siamo una delle storiche associazioni iscritte alla Camera di Commercio, con imprenditori storici di Napoli e della Campania. I numeri non ci danno ragione – ribadisce Schiavo – e per questo ci vediamo costretti a ricorrere al TAR”.

Lascia un commento