Ischia, prodotti agricoli: arriva la rete dei punti vendita a Km0

Gli agricoltori potranno vendere i propri prodotti dell’orto in tre aree ben definite del comune

Valorizzare e rivalutare il grande patrimonio agricolo attraverso alcuni interventi sul territorio e, non ultima, la creazione di una rete di punti vendita territoriali dedicati ai prodotti agricoli (ortaggi, frutta, prodotti degli orti). Il comune di Ischia, sempre più green e orientato verso un sviluppo sostenibile, ha emesso l’ordinanza n. 45 che prevede l’istituzione di vari punti vendita di prodotti agricoli che diventeranno punti focali di una rete in continua e netta espansione.

“Il comune di Ischia – dichiara l’assessore all’agricoltura Pasquale Migliaccio – conta un numero davvero molto elevato di imprenditori agricoli, grandi e piccoli. Imprenditori che hanno più volte espresso la necessità di poter vendere, in sicurezza e in regola, i propri prodotti in punti predeterminati e di facile accesso non solo per i residenti, ma anche per i turisti, valorizzando così non solo la produzione a chilometro zero, ma anche e soprattutto le nostre tradizioni riattivando un circuito economico importante e alla base della nostra storia.”

L’ordinanza del comune di Ischia, che parte dall’accordo stipulato tra ANCI e Coldiretti sulla multifunzionalità dell’impresa agricola, che ha portato, tra l’altro, alla creazione del progetto “Campagna Amica” già avviato in altri territori, prevede, proprio al fine di incentivare la produzione e la vendita di prodotti dell’agricoltura da parte dei contadini, agricoltori diretti e braccianti agricoli di Ischia sia di consentire agli ospiti che scelgono l’isola come meta di vacanza, la possibilità di acquistare prodotti tipici direttamente dal produttore, in via sperimentale e fino a nuova disposizione, la vendita di prodotti agricoli (ortaggi, frutta e prodotti degli orti) in aree individuate e prestabilite.

“Compatibilmente con le esigenze del traffico veicolare e del decoro urbano – continua l’assessore Migliaccio – gli agricoltori potranno vendere i propri prodotti in tre punti lungo il territorio ischitano: angolo via Nuova Cartaromana incrocio via GianBattista Vico, parcheggio via Mirabella e posteggio via De Rivaz. La vendita dei prodotti, che dovrà rispettare tutte le normative vigenti, potrà avvenire anche a mezzo di carretti tipici della tradizione agricola.”

L’istituzione dei punti vendita dei prodotti agricoli ischitani, assicura l’assessore, rientra all’interno di un grande progetto di rivalutazione e riqualificazione del patrimonio agricolo che, partito anche con i corsi relativi agli aspetti fitosanitari, continuerà a porre l’agricoltura al centro di un percorso di rinnovamento e potenziamento.

Lascia un commento