Margherita Veneruso, una vita per la danza

Una vita dedicata completamente alla danza, alla sua Napoli e alle sue tantissime allieve, Margherita Veneruso, artista completa e promotrice di iniziative a scopo benefico, da più di 40 anni offre il suo contributo alla danza e allo spettacolo in modo eccellente. Ha studiato e si è perfezionata nella scuola di ballo del “Real Teatro di S. Carlo” ed ancor prima del diploma, grazie al suo talento innato, entra nel “Corpo di Ballo Stabile del Massimo Napoletano“, dopo poco diventerà danzatrice solista.

Collabora con compagnie di giro e studia con maestri di fama internazionale, si esibirà nei teatri più prestigiosi d’ Italia e d’ Europa. accanto ai grandi nomi della danza, e con ruoli di prima balleria in “Pulcinella” (1990 – Paganini), “Giselle” (1991 – Fracci), “Cenerentola” (1991 – Nureyev), “L’ Intrusa” (1992 – D’ Albero ), “Schiaccianoci” (1993 – Desurret).

Affiancherà artisti celeberrimi, “Vassiliew, Maximova, Fracci, Bertoluzzi, Savignano, Guerra, Bolle, Desurrer e Paganini; inoltre lavorerà come assistente coreografa e assistente alla regia presso il “Teatro San Carlo” nelle opere: “Eva” ( 1998 ), “Napoli” ( 1998 ), “Iolanda” ( 1999 ), “La Sonnambula” ( 2001), “Turandot” ( 2002 ), “Faust” ( 2004 ), “L’Elisir D’ Amor” (2005).
Margherita Veneruso, giovanissima fonda l’Associazione Teatrale “Orsaminore“, con la quale produrrà spettacoli dedicati al grande repertorio partenopeo, “Assunta Spina”, “Filumena Marturano”, “Omaggio a Renato Carosone”, “Napoli dal 600 all’ 800”. Vincitrice di numerosi premi e concorsi, l’associazione, ha lo scopo di diffondere attraverso la danza, il canto e la recitazione il folklore napoletano e infatti, nel settore tradizional-popolare ha vinto il premio a Chiangiano Terme nell’ anno 2005 e 2006, e nel 2007 a Fiuggi ha vinto il premio “Michelangelo” per la miglior coreografia.

L’associazione “Orsaminore” riesce sempre a posizionarsi nei primi posti di tutti i concorsi a cui partecipa, numerosi sono stati gli spettacoli musicali con Massimo Ranieri, Marisa Laurito, Fred Bongusto, Gino Rivieccio e Aldo Giuffrè. Margherita Veneruso, inoltre, ha scritto anche favole per bambini, commedie musicali, “Il Miracolo Inventato” (Teatro Trianon 2006 – 2007) e ultimamente ha ideato L’Italia Appezzottata, un musical che racconta la storia d’Italia tra balli e canzoni , uno spettacolo davvero unico in cui si intravede tutta la bravura di un artista straordinaria.

Ha vinto il premio “Beato Gaetano Errico“, con una poesia dedicata a Madre Teresa di Calcutta, e con una novella breve è risulata vincitrice al concorso per una grande rivista.
Ciò che rende la maestra Margherita unica nel suo genere è il suo grande cuore, infatti ogni anno, da undici anni, organizza concorsi di danza per beneficenza, per i bambini di Capo Verde, spettacoli a cui partecipano molte scuole napoletane e circa 150 ragazzi. Un evento straordinario in cui vengono premiati i talenti e le coreografie più belle. “Danzare è bello“, cosi si intitola questa manifestazione benefica, ha lo scopo di raccogliere quanti più fondi possibile per aiutare i bambini di Capo Verde che si trovano in gravi condizioni di disagio. Grazie a questi spettacoli, quest’anno,si sono potuti realizzare  numerosi edifici e scuole. Lo spettacolo che si è tenuto lo scorso dicembre, porterà alla realizzazione di una vigna con numerosi filari, ed uno di esso avrà il nome dell’ “Orsaminore”.

Tutto questo è possibile anche grazie ai Frati Cappucini che operano in questo territorio da diversi anni ed a Padre Ottavio Fasano, missonario dell’Ordine che ha partecipato agli spettacoli della maestra Margherita Veneruso. Una vita per la danza dunque, la sua, e la danza per la vita, di tante persone che riescono a vivere anche grazie a lei.

13 thoughts on “Margherita Veneruso, una vita per la danza

  1. Margherita Veneruso una grande donna con un cuore enorme! ogni giorno cerca di trasmettere il suo amore per la danza a tutte noi allieve!

  2. Margherita Veneruso una grande donna con un cuore enorme! ogni giorno cerca di trasmettere il suo amore per la danza a tutte noi allieve!

  3. Un mito di donna! In tt i sensi sia professionalmente che umanamente! È una risorsa x tt e sn felice d essere stata sua allieva!

  4. Un mito di donna! In tt i sensi sia professionalmente che umanamente! È una risorsa x tt e sn felice d essere stata sua allieva!

  5. Dopo i miei genitori penso sia la persona a cui devo molto, in campo artistico sicuramente tutto. L’amore per la danza e per il teatro in genere, ma non solo,la mia disciplina la devo a lei, il mio senso del dovere, la mia intraprendenza, e i miei sogni li devo a lei. Se mi so truccare lo devo a lei, se so cantare lo devo a lei, e potrei dire ancora tanto. Certo incomprensioni fra allieva e insegnante e chi non ne ha avute ma che devo fare io le voglio sempre bene.

  6. Dopo i miei genitori penso sia la persona a cui devo molto, in campo artistico sicuramente tutto. L’amore per la danza e per il teatro in genere, ma non solo,la mia disciplina la devo a lei, il mio senso del dovere, la mia intraprendenza, e i miei sogni li devo a lei. Se mi so truccare lo devo a lei, se so cantare lo devo a lei, e potrei dire ancora tanto. Certo incomprensioni fra allieva e insegnante e chi non ne ha avute ma che devo fare io le voglio sempre bene.

  7. Una persona piena di energie e di voglia di fare!!ne ha così tanta che persino noi allieve non riusciamo a starle dietro!ha insegnato tanto a tutte noi…tanto anche al di là della danza!

  8. Una persona piena di energie e di voglia di fare!!ne ha così tanta che persino noi allieve non riusciamo a starle dietro!ha insegnato tanto a tutte noi…tanto anche al di là della danza!

  9. “Sei Unica”! a breve ci rivedremo, ma questa volta, insegnerai il suo primo saggio a mia figlia Vittoria ed è lo stesso con cui mi hai diplomata 😉 quindi per me doppia emozione se non tripla! Grazie di esistere per la danza e per i ballerini!!! Tvb

  10. “Sei Unica”! a breve ci rivedremo, ma questa volta, insegnerai il suo primo saggio a mia figlia Vittoria ed è lo stesso con cui mi hai diplomata 😉 quindi per me doppia emozione se non tripla! Grazie di esistere per la danza e per i ballerini!!! Tvb

Lascia un commento

15 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.