“Bambolina” torna a Napoli con una produzione Cerbero Teatro e Campania dei Festival

Regia e drammaturgia Gianni Spezzano con Ivan Castiglione Cristel Checca Rocco Giordano Adriano Pantaleo, al teatro NEST di San Giovanni a Teduccio

“Bambolina”, scritto e diretto da Gianni Spezzano, storia di verità che trova il gusto della favola, cronaca che cerca di sfuggire all’orrore per sorrisi possibili, fantasia che s’intreccia a quotidiane aggressioni, vite distorte e sogni di adolescenti cresciuti troppo in fretta, con mamme lontane a fare da inutile rimorso. – Giulio Baffi – Repubblica, 22 novembre 2015.

Sinossi – Quante possibilità ci sono di venire fuori dalla propria realtà? Pochissime possibilità. Questo Genny lo sa benissimo, lo ha sempre saputo. Ma quando incontra Nicole, la sua dolce Bambolina, intravede uno spiraglio di salvezza. Dovrà fare i conti, però, con Lello, un poliziotto senza scrupoli che ha dalla sua parte sia la legge della strada che la legge dello stato. In un clima di commedia grottesca si dipana una storia Pulp ambientata nella periferia di Napoli, o meglio, una periferia del mondo.

Cerbero Teatro è una giovane compagnia composta da Gianni Spezzano e Cristel Checca. Attivi dal 2015, Bambolina è stata la loro prima produzione che ha debuttato all’E45 Fringe Napoli Festival. Continuano il loro percorso con una trilogia incentrata su Napoli, di cui Bambolina è il primo capitolo.

Appuntamento per sabato 6 maggio ore 21.00 e domenica 7 maggio ore 18.30 al teatro NEST di San Giovanni a Teduccio in via B. Martirano 17.

Lascia un commento