Camorra e Comunali, a Somma Vesuviana Mocerino ritira la sua lista per intimidazioni

“Decisione difficile ma assunta nell’interesse della comunità”, ha affermato Carmine Mocerino, presidente della Commissione Anticamorra e Beni confiscati della Regione Campania

Napoli, 10 maggio – “Ci sono responsabilità istituzionali che spingono a decisioni difficili ma necessarie perché assunte nell’interesse della comunità. Il ruolo che oggi ricopro mi induce ad assumere scelte che non hanno alternative”. Lo afferma in una nota Carmine Mocerino, presidente della Commissione Anticamorra e Beni confiscati della Regione Campania, riferendosi alle elezioni amministrative di giugno a Somma Vesuviana.

“In qualità di presidente della Commissione AntiCamorra e Beni confiscati della Regione Campania non posso che accompagnare e sostenere la determinazione degli amici di Somma Vesuviana che hanno deciso di ritirare la lista Somma al Centro dalla prossima competizione elettorale. Ci sono – ha aggiunto – problemi politici, ma non sono questi, al momento, a preoccuparmi perché ogni tema di tipo politico può sempre trovare una intelligente soluzione. I problemi sono altri”.

Le intimidazioni e le ingerenze esterne inquinano la competizione ed è allora compito di chi ha responsabilità, non solo politiche ma anche istituzionali, chiedere che si attivino tutti i meccanismi ed i controlli per non compromettere la regolarità della tornata elettorale. Una scelta doverosa che mi impone l’amore per la mia comunità e il ruolo che oggi ricopro in Regione Campania”. “Di questo ho informato nella giornata di ieri, con un incontro in sede, il Prefetto di Napoli per avviare tutti i controlli e le verifiche del caso”, ha concluso Mocerino.

FOTO: tratta da ilmattino.it

Lascia un commento