FUorigrotta: ferisce con un coltello il compagno di classe durante una lite

Voleva provare il coltellino con una lama di 6-7 centimetri, così si giustifica il ragazzo

Napoli, 24 maggio – Uno studente di 14 anni è stato accoltellato al gluteo da un altro ragazzo, al culmine di una lite scoppiata nella scuola media inferiore Augusto Console del quartiere Fuorigrotta di Napoli. Il ragazzo è rimasto ferito ed è stato medicato con un punto di sutura. A denunciare l’episodio accaduto due giorni fa, nel vicino commissariato di Polizia San Paolo, sono stati i genitori del giovane, avvertiti dai professori. Sull’accaduto indaga la Procura dei Minori.

“Quando gli ho chiesto ‘cosa hai fatto? Lui mi ha risposto ‘cosa ho fatto? …Non ho fatto niente’. Non si è reso conto della gravità del suo gesto”. A parlare è Armando Sangiorgio, il dirigente scolastico reggente della scuola media.

Agli investigatori del commissariato San Paolo, che l’hanno ascoltato, il tredicenne ha riferito che sua intenzione era solo provare se il coltellino (6-7 centimetri di lunghezza) era in grado di tagliare. L’arma, tra l’altro, che il giovane riferisce di avere trovato, l’aveva prima provata su di se.

Lascia un commento