Meeting del Mare XXI edizione: musica, mostre e incontri d’autore

Dall’1 al 3 giugno presso il Porto di Marina di Camerota (SA)

Musica, mostre, installazioni, danza, azioni teatrali, incontri d’autore in riva al mare del Cilento. Torna dall’1 al 3 giugno il Meeting del Mare, festival ideato e diretto da don Gianni Citro, giunto quest’anno alla XXI edizione. Dopo l’anteprima di Sapri (SA) con Enzo Avitabile e Luchè, l’happening che ogni anno raduna migliaia di giovani da tutto il Sud Italia approda nuovamente al porto di Marina di Camerota (SA), per tre giorni e tre notti di concerti, incontri ed eventi artistici, rigorosamente a ingresso gratuito, incentrati sul tema di questa edizione: “DOVE. Grafica dei destini”.

Tre gli headliner, uno per ogni giornata del festival: giovedì 1 giugno il desert blues di Bombino, venerdì 2 giugno il pop-rock di Fabrizio Moro e sabato 3 giugno il folk del Canzoniere Grecanico Salentino incontra i versi di Erri De Luca. Insieme a loro, come tradizione, una folta schiera di artisti emergenti e nuove realtà della musica underground nazionale. Tra questi, Diodato, Blindur, Luci di Wood, Amarcord, San De Villa, Francesca Fariello, Diversamente Rossi, Random Clockwork, Il Bellavista, Est-Egò, Andrea Nabel, Coma Berenices, Emian Paganfolk e molti altri, per più di 50 esibizioni.

Oltre ai concerti, previsti ogni giorno vari appuntamenti con workshop e seminari con professionisti di settore, presentazioni di libri, dj set, incontri con gli autori e jam session presso il Jam Camp: un vero e proprio mini-campus in cui, dalla mattina fino a notte fonda, gli artisti avranno la possibilità di confrontarsi e far ascoltare i loro dischi/demo agli ospiti presenti al festival. La novità di quest’anno è che le tre band vincitrici del jam camp contest, che si terrà la sera del 31 maggio, avranno l’occasione di partecipare a dei laboratori di scrittura/arrangiamento realizzati in collaborazione con Reset Festival di Torino, lavorando insieme a due tutor d’eccezione, Giovanni Truppi e Diodato. Insieme a loro metteranno a punto i brani che poi suoneranno sul main stage del Meeting del Mare, nella serata conclusiva.

Come sempre, ampio spazio sarà dedicato all’arte. “QETOgraphy”, è una delle mostre fotografiche esposte al festival che avrà tre titoli/temi differenti per ogni singola giornata: 1 giugno, “Attimi… quelli che gli occhi non vedono”, il 2 giugno, “4 passi in natura” e il 3 giugno, “Πάντα rei…”.

Alla grotta di Lentiscelle (Marina di Camerota), invece, dall’1 al 4 giugno ci saranno varie installazioni, mostre e performance artistiche: “CON-FINI UMANI” video installazione della onlus L’Africa Chiama; “Photo tandem” mostra fotografica a cura di Baobab Experience e la presentazione di “La linea invisibile”, libro e mostra del fotoreport aquilano Danilo Balducci. L’artista, scenografo e scultore milanese Edoardo Tresoldi – inserito da Forbes tra gli under 30 più influenti al mondo – ritorna al Meeting del Mare per realizzare una nuova installazione ambientale al porto di Marina di Camerota, tra reti metalliche e disegni nel paesaggio capaci di dialogare con il contesto, piuttosto che occuparlo, puntando a una dimensione immateriale e immaginifica.

Il Meeting del Mare è l’evento musicale/culturale gratuito più importante e longevo del sud Italia. Nato nel 1997 da una idea di don Gianni Citro e dalla passione di giovani cilentani appassionati di musica e arte, nel corso degli anni ha ospitato grandi nomi del panorama musicale italiano e in alcuni casi anche internazionale. Al Meeting del Mare in questi 20 anni si sono esibiti oltre 400 artisti emergenti, diventando di fatto uno spazio permanente per la promozione di nuove realtà artistiche e musicali. Una prestigiosa ribalta/vetrina per la creatività giovanile.

Finalmente, dopo anni di sforzi e visioni che hanno generato episodi bellissimi di arte, musica e cultura coinvolgendo migliaia di giovani in eventi di incontri e di racconti, nasce la Fondazione Meeting del Mare C. R. E. A (cultura, religioni e arte). La Fondazione garantirà la continuità del festival negli anni, per le generazioni future e – oltre al meeting – darà vita ad altre iniziative artistiche e progetti con la traccia: “arte per capire il mondo e arte per la promozione umana”.

Tutti gli eventi in programma sono ad ingresso gratuito.

Lascia un commento