Trasporti, a Scampia ripartono i lavori della stazione metro. De Luca: “Per Scampia-Aversa Investiremo 53 milioni in tre anni”

Il governatore della Campania, De Luca, ha visitato con il ministro De Vincenti alcuni cantieri della metropolitana di Napoli, facendo tappa a Scampia e Monte Sant’Angelo

Napoli, 30 maggio – Dopo 7 anni ripartono i lavori al cantiere della stazione Scampia-Piscinola, posta lungo la linea 1 della metropolitana di Napoli. “Oggi riprendiamo i lavori della stazione di Scampia-Piscinola che erano fermi dal 2011. Sono altri 53 milioni di lavori che si riattivano dopo anni di blocco di questo cantiere”, ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante l’inaugurazione del cantiere della stazione. Affianco a De Luca era presente anche il ministro per la Coesione territoriale e per il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti.

“Abbiamo portato a termine una transazione da 100 milioni di euro con la società impegnata in questo cantiere importante non solo per Scampia e Piscinola. I lavori ci consentono infatti il collegamento con Aversa e di costruire opere connesse, come il collettore fognario di Giugliano. In più riparte il cantiere per rifare tutta la stazione di Melito”, ha spiegato De Luca. “Mi pare una bella opera – ha proseguito –, fra l’altro è anche un’opera di splendida architettura contemporanea, quindi oltre alla funzionalità avremo modo di apprezzare la bellezza di questa stazione”.

Il presidente della Giunta regionale ha parlato anche di un progetto per rendere il quartiere Scampia più sicuro. “Vogliamo raddoppiare la videosorveglianza per seguire tutti coloro che entrano ed escono dal quartiere”, ha spiegato De Luca, annunciando di aver “già parlato con la Questura per un progetto esecutivo volto a installare segnalatori di targa alle strade di ingresso e uscita dal quartiere”.

De Luca e De Vincenti in seguito si sono recati al cantiere della stazione Monte Sant’Angelo, posto lungo la linea 7 della metropolitana di Napoli. La stazione è ubicata nel quartiere Soccavo, non lontano da Fuorigrotta, e si prevede che la sua costruzione possa essere terminata entro il 2021. A lavori completati, la stazione dovrebbe ospitare anche l’installazione artistica di Anish Kapoor, conservata da anni in un deposito in Olanda.

“Durante la verifica del Patto per la Campania avevamo dato un giudizio molto positivo sullo stato di avanzamento delle opere. Complessivamente sono già stati attivati investimenti per 4 miliardi. Un giudizio che confermiamo anche alla luce di queste opere infrastrutturali, che hanno un significato importante. Siamo consapevoli delle difficoltà che abbiamo davanti ma anche della forza del metodo adottato”, ha affermato De Vincenti.

Secondo il ministro ci sono segnali dalle imprese “di grande attenzione e interesse per il Sud”. In questo senso, ha spiegato, “il credito d’imposta sugli investimenti al Sud che abbiamo rafforzato di recente sta attirando molte imprese che stanno partendo per i loro investimenti”. Per quanto riguarda l’allarme sicurezza a Napoli, De Vincenti ha detto: “Ho trovato negli incontri che ho fatto con le imprese in questi mesi molta voglia di investire al Sud. La sicurezza è fondamentale primariamente per i cittadini e anche per fare in modo che le imprese i lavoratori possono sapere che lavorano in sicurezza”.

FOTO: tratta da ilmattino.it

Lascia un commento

quindici − sei =