Concorso “Foto e corti del Cilento”, terza edizione del Premio Pietro De Luca

Con la proiezione delle opere premiate ed il cortometraggio “Pastorale Cilentana” del regista Mario Martone

Sabato 17 giugno, dalle ore 18, al CineTeatro “Giovanni di Benedetto” di Policastro Bussentino (SA), si terrà l’evento conclusivo della terza edizione Premio Pietro DeLuca “Foto e Corti dal Cilento”, prodotto e promosso dalla Fondazione Pietro De Luca. Si proietteranno le opere premiate ed il cortometraggio “Pastorale Cilentana” del regista Mario Martone, con i saluti dell’Autore, precedute da un pubblico dibattito su “Immagini e Territorio”.

Il concorso “Foto e corti del Cilento” è nato con l’intenzione di dar luogo ad una rassegna di fotografie e cortometraggi strettamente legate al Cilento, capace di raccontare attraverso “l’occhio” magico ed immaginifico di una “camera”, le bellezze storiche, artistiche e culturali, i suoi volti caratteristici, i riti e le tradizioni. L’obiettivo ben preciso è quello di promuovere il territorio e produrre un supporto concreto ed efficace ad artisti e creativi con un’attenzione particolare alle nuove generazioni.

Per questa terza edizione, si registra una grande adesione di partecipanti, con l’arrivo in redazione di tantissimo materiale da giudicare, proveniente da un’area geografica sempre più ampia, e non solo cilentana.

Ci sono tutti gli ingredienti per trasformare l’appuntamento del 17 giugno in un grande evento celebrativo della creatività e dell’arte, voluto fortemente dalla Fondazione Pietro De Luca, che dal 2013 , in omaggio alla sensibilità e alle aspirazioni del giovane Pietro, innamorato del Cilento e prematuramente scomparso, vuole rappresentare un faro per la conoscenza del territorio e per il cammino professionale di giovani talenti.

La Fondazione Pietro De Luca che si occupa di Cinema come strumento artistico contemporaneo e come opportunità di sviluppo per il Cilento, da quest’anno si avvicina anche alla Fotografia, alla sua forza espressiva, al suo ruolo in ambito sociale e culturale, sulle tracce di volti, luoghi e ricordi.

Il regista Mario Martone con la sua disponibilità ed il forte legame con questi luoghi, diventa simbolicamente il padrino dell’edizione 2017, dando forza e valore agli obiettivi che si prefigge il concorso.

Lascia un commento

18 − diciotto =