Malazè, a settembre la XII edizione: quattro itinerari per oltre settanta eventi

Appuntamento con il Gusto, Mito e Storie, Archeologia e Natura tra Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida e Napoli

Pozzuoli, 30 giugno – È stata presentata la XII edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico del territorio flegreo che si terrà dal 2 al 19 settembre prossimi a Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida e Napoli. Sabato scorso si è tenuto il tradizionale evento di presentazione: il “Nun vac ‘e Press Tour” che ha avuto come scenario Bacoli. Decine di giornalisti e food blogger hanno avuto modo di visitare alcune delle attrattive archeologiche e naturali più importanti della cittadina flegrea. Tra queste la Piscina Mirabilis e il lago Miseno. Non sono mancati i momenti di assaggio dei prodotti locali.

“Quello che è emerso in questi anni – ha spiegato Rosario Mattera, ideatore e organizzatore di Malazè – è stata la consapevolezza di essere sulla giusta strada. In questi anni abbiamo proposto turismo responsabile e esperienziale. Secondo gli studiosi e gli economisti si tratta di un tipo di turismo che è costantemente in crescita e sarà tale, secondo le previsioni, almeno fino al 2020. Per queste ragioni nasce Malazè Experience”.

Nasce Malazè Experience per la promozione dei Campi Flegrei – Malazè Experience è formata da un’equipe di professionisti del settore turistico che per settembre proporrà quattro pacchetti turistici per promuovere il territorio flegreo. È l’ultima novità della famiglia Malazè che ha intenzione di non disperdere il patrimonio di idee e voglia di partecipazione di tutta la comunità. Malazè Experience si avvale della collaborazione dell’agenzia nazionale “Viaggi e Miraggi”, leader nel settore del turismo responsabile.

Malazè si terrà quindi dal 2 al 19 settembre. Come sempre tante le novità anche se la formula non cambia: oltre settanta eventi dedicati all’enoarcheogastronomia divisi in quattro settori: Gusto, Mito e Storie, Archeologia e Natura.

In programma escursioni a Coroglio, Grotta di Seiano, parco Virgiliano, Foresta di Cuma, centro antico di Pozzuoli, lago d’Averno, casina Vanvitelliana del Fusaro, grotta della Dragonara, isola di Vivara, Torregaveta e Solfatara. Percorsi tra i maggiori siti archeologici di Bacoli, visita alla città sommersa di Baia e al Museo Archeologico di Baia, mostre di fotografia e pittura, spettacoli dedicati all’Eneide e visita alla Quarto Romana. Tra gli appuntamenti: Cibo a Km 0, visite ai luoghi del bradisismo, bike tour tra il museo archeologico di Napoli e quello flegreo, yoga notturno sulle sponde del lago d’Averno, ‘Vulcanica’ la ciclopedalata vintage, trekking agli Astroni, visite ai vigneti, agli agricoltori flegrei, Miseno e Torrefumo.

Lascia un commento

tredici + undici =