“Un’Estate da Re”: Massimo Ranieri incanta il pubblico della Reggia di Caserta

Grande successo per Malìa che ha aperto la stagione di concerti del cartellone. Martedì sul palco Fiorella Mannoia

Un inizio davvero pirotecnico con l’eclettico artista partenopeo che ha saputo coniugare il repertorio classico e moderno della tradizione napoletana con le atmosfere jazz, arricchite dalla presenza di un parterre di veri e propri “mostri sacri” del genere come Enrico Rava alla tromba, Stefano Di Battista al sax e Rita Marcotulli al pianoforte. Uno spettacolo vibrante ed intenso in cui i ritmi, gli assoli, i cambi di passo e direzione e le improvvisazioni dei musicisti si sono fuse con la splendida voce e la performance da showman di Ranieri capace di estrarre dal cilindro sonorità nuove e passi di danza.

Questo è stato Malìa: uno show che ha emozionato con il suo viaggio tra inedite versioni spaziando da un’insolita Tammurriata Nera alle classiche Accarezzame e Luna Rossa fino a Malafemmina di Totò e gli omaggi a Peppino Di Capri (Luna Caprese), Teresa De Sio (Aumm Aumm), Domenico Modugno (Resta cu’ me), Renato Carosone (Torero e Tu vuo’ fa l’Americano), Pino Daniele (Tutta ‘nata storia). Un repertorio nuovo che non ha escluso completamente i grandi successi della carriera di Ranieri, con Perdere l’Amorecantata nel bis in duetto con il pubblico casertano.

Un’Estate da Re Pop&Jazz proseguirà con i concerti di Fiorella Mannoia (4 luglio), Stefano Bollani (7 luglio), Fabrizio Moro (14 luglio). E se questo è stato l’inizio non vediamo l’ora di scoprire le sorprese che la stagione di musica alla Reggia di Caserta saprà sicuramente riservarci.

Lascia un commento

diciotto + 16 =