Omicidio Fortuna, chiesto l’ergastolo per Raimondo Caputo

10 anni all’ex compagna, è la richiesta dei pm ai giudici della quinta sezione della Corte d’Assise

Napoli – La condanna all’ergastolo e sei mesi di isolamento diurno è la richiesta avanzata dai pm Domenico Airoma e Claudia Maone nei confronti di Raimondo Caputo, detto Titò, accusato dell’omicidio della piccola Fortuna Loffredo, avvenuto a Caivano (Napoli) nel 2014.

La richiesta è stata formulata al termine della requisitoria davanti ai giudici della quinta sezione della Corte d’Assise. I pm hanno chiesto anche 10 anni di reclusione per Marianna Fabozzi, ex compagna di Titò imputata per concorso in abusi sessuali.

Lascia un commento

diciannove + 4 =