Stop ai treni della tratta Napoli-Salerno: Sinistra Italiana invita alla mobilitazione

A distanza di un anno, per la seconda volta la Linea storica ferroviaria Napoli – Salerno sarà nuovamente chiusa

In una nota, il coordinamento regionale di Sinistra Italiana nell’esprimere vicinanza ai pendolari, fa appello agli amministratori dell’Agro di mobilitarsi insieme per porre rimedio alla delicata situazione. “La tratta ferrata, già oggetto di chiusura nei mesi invernali del 2017, sarà chiusa per un tempo indeterminato per svolgere ulteriori lavori, i quali provocheranno danni ai migliaia di pendolari che ogni giorno utilizzano il trasporto ferroviario per giungere sul luogo di lavoro.

Con un disagio non solo per gli stessi, ma per tutto il territorio dell’Agro Nocerino – Sarnese, la previsione è che venga utilizzato come strumento sostitutivo al treno, il trasporto su gommato, più inquinante e mal organizzato. Gli orari saranno modificati e penalizzeranno ancor di più il territorio dell’Agro e quanti usufruiscono di questo servizio.

L’imminente chiusura, oggetto di preoccupazione del comitato “pendolari Linea storica ferroviaria Napoli- Salerno”, che ha convocato un’assemblea straordinaria, invitando Sindaco e consiglieri comunali di Nocera Inferiore, è un problema  che va affrontato da tutti gli amministratori locali dell’Agro, deve essere predisposta una strategia comune di territorio che sia capace di esprimere un progetto politico comprensoriale, da sottoporre all’attenzione del governatore De Luca”.

Lascia un commento

7 − 2 =