“Un’Estate da Re”: Bollani con il suo “Piano Solo” delizia il pubblico della Reggia di Caserta

Il pianista visita anche la Klimt Experience

Uno spettacolo strabiliante che ha estasiato il pubblico. Stefano Bollani stupisce ed incanta la platea della Reggia di Caserta con il suo “Piano Solo”, inserito nel cartellone Pop&Jazz della kermesse “Un’Estate da Re” (vai all’articolo). Uno one-man show in cui il pianista milanese ha dato spazio a tutto il suo istrionico estro spaziando dalla musica classica ai ritmi sudamericani fino alla musica d’autore.

Un vero e proprio viaggio tra le note, con continui cambi di direzione e di tempo. Un flusso di coscienza musicale che ha saputo fondere l’emozione con il riso. Bollani è stato divertente, fresco, irriverente nel presentare al pubblico suoi brani ma anche nel riarrangiare alcune trame del repertorio classico, jazz, soul. Uno show nello show è stato, poi, il bis con Bollani che ha “preso nota” delle richieste del pubblico esibendosi in una sorta di medley che ha variato da Heidi a Micheal Jackson (Billie Jean), da Pino Daniele (Alleria) ai Litfiba del Diablo ma anche inediti come Arrivano gli Alieni. Chiusura in grande stile con Mattinata di Leoncavallo.

Prima dell’esibizione nel cortile della Reggia, inoltre, Bollani ha visitato la mostra Klimt Experience, che sarà fino al 31 ottobre negli spazi della ex Aeronautica Militare, immergendosi nelle opere del padre della secessione viennese in un esperienza artistica innovativa ed affascinante.

Lascia un commento

quattro × 1 =