Bimba di 3 anni morta a Scampia vittima di un gioco tra bambini

Si attende l’autopsia per fare luce sulle cause della morte

Napoli, 12 luglio – La piccola Martina, figlia di nomadi serbi residenti nel campo di Scampia, a Napoli sarebbe rimasta vittima di un gioco tra bambini, mentre si festeggiava il compleanno del fratello. Questo secondo le testimonianze raccolte dagli assistenti sociali dell’ospedale San Giovanni Bosco, che si sono recati nel campo nomadi su disposizioni del direttore sanitario, Luigi De Paola.

L’auto sarebbe tata usata per giocare da un gruppo di bambini che stavano festeggiando il compleanno di un fratellino di Martina.

La piccola serba quando è giunta al pronto soccorso del San Giovani Bosco nel pomeriggio di ieri era morta già da 3-4 ore e presentava, ad un primo esame esterno sintomi di asfissia. Tra oggi e domani sarà eseguita l’autopsia sul corpo della piccola.

Lascia un commento

1 × 1 =