School Movie, Maria Elena Boschi e il governatore Vincenzo De Luca premiano i piccoli vincitori

Finalissima alla sala Sordi Giffoni Experience

Giffoni (Salerno) – “Non smettete di sognare mai, neanche quando siete grandi. Imparate a non farvi rimpicciolire i sogni”: così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi si rivolge ai ragazzi e ai bambini nel corso della premiazione della finalissima della quinta edizione di “School Movie Cinedù – Rassegna Cinematografica per gli Istituti Scolastici”, che si è svolta presso la Sala Alberto Sordi della Cittadella del Cinema di Giffoni. Al fianco del sottosegretario Boschi anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto per  premiare i giovani attori e sceneggiatori delle scuole primarie, dopo aver presieduto il taglio del nastro della Giffoni Multimedia Valley con il Direttore Claudio Gubitosi.

Un’edizione 2017 caratterizzata da grandi numeri: 42 comuni da tutta la Campania, oltre 6mila ragazzi coinvolti, 100 istituti scolastici, 9 tappe intermedie di avvicinamento al Giffoni Experience e 250 cortometraggi. Novità indiscussa, però, è l’apertura al territorio, con l’allargamento di School Movie anche alle province di Napoli, Avellino e Benevento. School Movie gode inoltre del patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, della Regione Campania e della Provincia di Salerno

A condurre la cerimonia di premiazione, Enza Ruggiero, ideatrice di School Movie,  e Alfonso Paoletta. A consegnare le statuette alle classi vincitrici che hanno realizzato cortometraggi su temi complessi, quali legalità e territorio, bullismo e cyberbullismo, amore e relazioni, sono stati direttamente il Sottosegretario Boschi e il Governatore De Luca.

Vincitore categoria “Sociale” il comune di Baronissi con lo short movie “Sii te stesso”, mentre per la categoria “Territorio” il comune di Orria con “Un viaggio entusiasmante tra presente e passato”. Premio School Movie 2017 invece, per il comune di Sant’Agata dei Goti con il cortometraggio “ Mazzamauriello”, premiato per aver “saputo coniugare l’aspetto fantastico con il territorio, riproducendo la forza del racconto orale che si tramanda di generazione in generazione, che ha avuto precursori in figure come il maestro Roberto De Simone ne La Gatta Cenerentola”. Premio Comix invece al Comune di Ceppaloni con “Da oggi sono un bullo”, consistente in kit scuola per gli alunni e materiale per gli istituti scolastici”.

A decretare i migliori short movie una giuria di esperti presieduta dallo sceneggiatore e autore Gerardo Petrosino e composta da Claudio Lardo, attore cinematografico teatrale e radiofonico, dall’attore napoletano Vincenzo Soriano, dall’attrice Assunta Marino e dall’antropologo culturale Valerio Ricciardelli.

Lascia un commento

tredici + sei =