Bagnoli, l’accordo tra Governo, Regione e Comune sarà firmato la prossima settimana

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha spiegato che la data è solo una questione di agenda, per gli impegni in Parlamento del ministro De Vincenti

Napoli, 14 luglio – “Ho sentito ieri pomeriggio il ministro De Vincenti, mi deve dare la conferma della data ed è un tema solo di agenda, perché il ministro ha una serie di impegni in Parlamento e siccome c’è la volontà di firmare l’intesa su Bagnoli a Napoli, per lui è complicato spostarsi. Si sta trovando una data”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando con i cronisti della firma per l’accordo tra Governo, Regione e Comune su Bagnoli (vai all’articolo).

“Prima della firma – ha aggiunto de Magistris – ci sarà sicuramente un passaggio con il territorio, con la Municipalità, e con il Consiglio comunale”. In Consiglio, ha detto il sindaco, “credo si possa fare il 18 luglio, ma lo valuteremo con i Capigruppo. In apertura farò un’informativa sull’intesa che si sta per firmare”.

“Ieri sera abbiamo ricevuto la bozza definitiva, con tutte le limature del caso – ha proseguito il primo cittadino –. Lavoreremo questo fine settimana sulla bozza definitiva e la settimana prossima, o al massimo per l’inizio di quell’altra, ma sicuramente prima della cabina di regia che è stata convocata (cabina di regia fissata per il 27 luglio, ndr), si firmerà l’accordo tra governo nazionale, governo regionale e la città di Napoli”.

Sono molto soddisfatto, ma esprimerò il mio sentimento ed entrerò nel dettaglio quando l’intesa sarà finalmente firmata”, ha sottolineato il sindaco, che alla domanda di una giornalista su chi firmerà l’intesa, ha risposto: “Il governo nazionale, il governo regionale e la città di Napoli, quindi credo il ministro De Vincenti, il presidente De Luca e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris”. “Questa è l’intesa su Bagnoli ed è un accordo storico”, ha concluso il primo cittadino.

Lascia un commento

2 × cinque =