Abusi sessuali su 16enne, esame del DNA per identificare gli aggressori

Indagati dei minori sottoposti a prelievi per esame DNA dopo la denuncia madre della presunta vittima

Napoli, 20 luglio – I carabinieri stanno indagando per fare luce su presunti abusi sessuali ai danni di una 16enne che sarebbero avvenuto lo scorso giugno a Napoli, sugli scogli di Marechiaro, ad opera di un gruppo di coetanei della vittima. Fino a poco tempo fa la minore aveva detto alla madre che si era trattato di rapporti consensuali. Di recente, però, ha cambiato versione e detto, invece, di essere stata vittima di abusi. La madre ha denunciato tutto ai carabinieri di Bagnoli che ora, coordinati dalla Procura dei Minori, stanno indagando.

Tre, finora, i giovani identificati anche se – secondo il racconto – del gruppo ne avrebbero fatto parte altri che sebbene non abbiano partecipato alle violenze non si sarebbero neppure adoperati per impedirle. La vittima, subito l’accaduto, è stata visitata nell’ospedale San Paolo: lì sono stati prelevati tracce biologiche che ora saranno comparati dal Racis con quelli dei tre ragazzini per le analisi del DNA.

Lascia un commento