Incendi, piano di intervento della Regione Campania per le imprese danneggiate

L’iniziativa sarà portata avanti grazie alla collaborazione con le Camere di Commercio della Campania e altre istituzioni preposte alla verifica dei danni

Napoli, 20 luglio – Dopo 10 giorni di incendi che hanno funestato le colline del Vesuvio, c’è preoccupazione per le ricadute negative su agroalimentare e turismo. La Regione Campania sta cercando di correre ai ripari attraverso aiuti alle imprese danneggiate. “È stato dato mandato alla direzione delle attività produttive di prevedere rapidamente un piano di interventi per il sostegno e la ripresa delle imprese che hanno subito danni significativi”, ha affermato l’assessore regionale alle Attività produttive Amedeo Lepore. “L’iniziativa – ha spiegato – si articolerà attraverso una precisa ricognizione effettuata a cura del sistema delle Camere di Commercio della Campania e delle altre istituzioni preposte alla verifica delle dimensioni, del numero e della congruità di tali danni”.

“Verranno in seguito fornite – ha concluso Lepore – le indicazioni operative a favore delle attività economiche, a cominciare da una ricognizione per stabilire l’entità delle perdite subite e la misura degli interventi di sostegno”.

“Preoccupano fortemente i riflessi sull’attività delle imprese del Vesuvio, soprattutto nel settore agroalimentare, turistico e sull’occupazione, stimata in oltre mille unità compreso l’indotto, la cui tenuta sarebbe fortemente a rischio se l’attività delle imprese non potrà tornare in tempi brevi al livello ordinario”, ha commentato Pasquale Russo, direttore generale di Confcommercio Campania. “Per questo motivo – ha spiegato Russo – abbiamo apprezzato il tempestivo intervento della Giunta regionale che, a seguito dell’incontro di una nostra delegazione con l’assessore Lepore, si è attivata per definire interventi a tutela delle imprese”.

FOTO: tratta da ilmattino.it

Lascia un commento

undici − dieci =