Giornata conclusiva del Giffoni Innovation Hub: 300 creativi provenienti da 5 paesi del mondo

Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio chiude la rassegna di Giffoni Innovation Hub

Presentati i progetti dei giovani innovatori del Dream Team, la community di Giffoni Innovation Hub arrivata a quota 300 creativi provenienti da 5 paesi del mondo. Durante la rassegna Next Generation 2017@GiffoniExperience, dal 14 al 22 luglio a Giffoni Valle Piana, una selezione di 40 talenti da Italia, Svezia e Messico ha lavorato a stretto contatto con startupper e protagonisti dell’innovazione per mettere a punto idee spendibili sul mercato delle industrie creative e culturali in collaborazione con l’universitàTec di Monterrey in Messico e l’acceleratore The Creative Plot di Lund in Svezia.

Intervenuti all’evento all’Antica Ramiera, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni Experience, Luca Tesauro, Roberto Esposito e Orazio Maria Di Martino, co-fondatori di Giffoni Innovation Hub. In platea oltre ai ragazzi del Dream Team, anche il sociologo Domenico De Masi.

Giffoni – spiega Luigi Di Maio – è un modello di governo del nostro paese che si sviluppa nel tempo. Sono incredibili i passi in avanti che i ragazzi del Dream Team fanno sul versante innovazione. Qui è partito tutto con un festival del cinema, diventato poi una kermesse internazionale che ha avvicinato i giovani al grande schermo, nutrendo passioni che stanno sfociando in un processo di innovazione del nostro paese. Le professioni su cui si lavora qui rappresentano il futuro del mercato del lavoro in Italia”.

Roberto Esposito, co-founder di Giffoni Innovation Hub: “Il nostro obiettivo è strutturare una filiera alternativa di connessione dei giovani talenti col mercato, passando per l’università e la ricerca in modo innovativo”.

Lascia un commento