CGIL-CISL-UIL. Dichiarazione congiunta circa l’eventualità di relegare tutte le attività attinenti la prostituzione in un quartiere “dedicato”.

COMUNICATO STAMPA Si esprimono R. Cenerelli e T. Potenza (CGIL Napoli), C. Costagliola (CISL Napoli) e A. Letizia (Coordinamento Donne Cisl Napoli), L. del Fico (UIL Napoli) e Isabella Bonfiglio (Coordinamento Donne UIL Napoli): Napoli ha bisogno di ritrovare la sua dignità e la sua bellezza: va liberata dalla inciviltà e dal degrado. Napoli è una città bellissima e non la si può paragonare a nessun’altra città del mondo né la si può rendere simile ad altre, va piuttosto valorizzata per i suoi pregi e peculiarità. Pur nella convinzione che ogni individuo deve avere completa libertà nelle scelte che riguardano la propria persona e che non implica sopraffazione di terzi, é difficile definire la prostituzione una scelta libera e consapevole. Non ci può essere

World Urban Forum. Napoli ombelico del mondo: il futuro delle città alla Mostra D’Oltremare, dal 2 al 6 settembre 2012.

Napoli si sta preparando ad ospitare il World Urban Forum, manifestazione biennale dedicata al futuro delle città: vivibilità, impatto ambientale, controllo dei centri urbani, organizzata da UN-Habitat, agenzia dell'Onu, realizzata in collaborazione con il Governo italiano, la Regione Campania e il Comune di Napoli. In programma dal 2 al 6 settembre 2012, l'evento, presentato in conferenza stampa al Castel dell'Ovo, avrà sede alla Mostra d'Oltremare dove giungeranno 5000 delegati da 114 paesi, fra cui 25 ministri e 5 capi di governo (dati riportati dal Comune di Napoli). Il World Urban Forum è nato nel 2002, il primo convegno ha avuto luogo a Nairobi in Kenya e dall'Africa il testimone ha viaggiato attraverso il mondo: Barcellona, Vancouver, Nanjing, Rio de Janeiro; Napoli ospiterà

Quartiere a luci rosse: trovata pubblicitaria o lotta alla criminalità organizzata?

Napoli, 29 Agosto 2012 - E' da qualche giorno che non si parla d'altro che della proposta avanzata dal Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, per quel che concerne un quartiere a luci rosse regolamentato, che possa frenare lo sfruttamento della prostituzione. Aspre le critiche che sono state rivolte al Sindaco; ha avanzato le proprie il Cardinale Coscenzio Sepe chiedendosi se "è davero questo il problema principale da risolvere a Napoli" - facendo intendere come questa sia un'altra trovata pubblicitaria del Sindaco. "Non essendoci idee e proposte concrete rispetto ad argomenti seri e di interesse generale, si ricorre a temi ad effetto" sostiene Sepe "una dichiarazione ad effetto per uscire sui giornali e sulle tv". Se ormai sembra essersi creata una profonda

Nascono le “Librerie da spiaggia”. Immergersi nella lettura non è mai stato così semplice e divertente.

Ci sembra il caso di riprendere una notizia che abbiamo gia dato qualche settimana fa, per la particolarità dell'iniziativa culturale. Nel Cilento sono nate le "librerie da spiaggia", l'idea lanciata da Legambiente è assolutamente perfetta: promuovere la cultura facendone dono, in un modo semplice, ma altamente innovativo. Lo scopo dell'iniziativa è quello di trasmettere la voglia di relax leggendo un buon libro e sicuramente, trovarsi una libreria in spiaggia, fornita da lettori che hanno donato libri grazie al passaparola, è un'esperienza assolutamente coinvolgente. Dopo una prima fase di sperimentazione, che si è rivelata un successo, il progetto dallo slogan: “La lettura favorisce l’abbronzatura”, inizato ufficialmente l'8 luglio scorso, ha fatto centro, tanto che i libri regalati, disponibili nei lidi, nel giro di

Scafati, Via Mariconda tra disastri e degrado ambientale

I cittadini protestano. Raviotta: "Il Comune prenda provvedimenti". Anche e soprattutto nei mesi estivi, la periferia di Scafati è soggetta a continui ed innumerevoli disagi. A lamentarsi, questa volta, sono i cittadini di via Mariconda, una piccola frazione di periferia. Tra inquinamento generale, mancanza di acqua potabile, traffico e dissesto del manto stradale, i problemi sembrano farsi sempre più seri.  A parere di alcuni cittadini di questa zona, infatti, tutte le istituzioni sembrano essere totalmente disinteressate e le difficoltà sono ormai enormi e preoccupanti. Michele Raviotta, presidente del CO.TU.CIT (Comitato per la Tutela del Citttadino) si è recato nei giorni scorsi nella zona degradata e, accertandosi delle raccapriccianti condizioni ambientali e stradali, ha affermato : "C'è un problema di degrado ambientale e

Napoli e le realtà discriminate nei racconti di Monica Florio

Prima della diversità non si parlava quasi, ma, si sa, l’argomento era tabù. Oggi la situazione si è ribaltata. Se ne parla molto, forse troppo. E dico “troppo” perché spesso i discorsi che si fanno hanno una motivazione strumentale. Nel senso che di diversità si parla per apparire alternativi, anticonformisti, politicamente corretti. E insomma far bella figura  e riscuotere l’applauso collettivo.  Ma la raccolta di racconti “Il canto stonato della Sirena” di Monica Florio (Ilmondodisuk Libri, pp. 144, € 13,00) rappresenta un’inattesa eccezione. E basta leggere le prime pagine per rendersene conto. Fa eccezione perché in esso l’attenzione ai diversi, agli emarginati, ai perdenti nasce in primo luogo da un autentico e intenso sentimento di solidarietà e di fratellanza verso “l’altro”, l’altro

L’artista napoletano Toni Servillo alla Mostra del cinema di Venezia con i films di Bellocchio e Ciprì.

Venezia 30 Agosto 2012. Si è aperta ieri la 69 edizione della Mostra del cinema di Venezia, ed è già un brulicare di notizie e curiosità su twitter e sul web. NapoliTime sarà a Venezia dalla prossima settimana, per documentare con aggiornamenti quotidiani ed interviste esclusive, i lavori della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica 2012. Tre i registi italiani in concorso: Bellocchio, Ciprì e Comencini, tutti con tematiche di rilievo a sfondo socio-esistenziale. Toni Servillo sarà al fianco sia di Marco Bellocchio, sia di Daniele Ciprì, come protagonista dei film Bella Addormentata e E' stato il figlio. L'artista napoletano, ha dalla sua una carriera teatrale ben tornita e pluripremiata, con opere come Guernica, da lui scritto, diretto e interpretato e Sabato, Domenica e Lunedì di Eduardo De

Enit in Svezia promuove il turismo enogastronomico invitando Tour Operator e gionalisti svedesi a scuola di cucina italiana.

Stoccolma, al via il 29 agosto, l'evento promosso dalla sede svedese di ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo, dedicato alla promozione dell'arte culinaria italiana. Regione per Regione, i riflettori saranno puntati su piatti e vini, importanti tesori delle nostre tradizioni. L'invito è arrivato ai Tour Operator locali ed ai giornalisti dedicati al settore turistico. Come riportato dall'Ufficio stampa dell'Agenzia, "Si tratterà di un vero e proprio seminario sui percorsi enogastronomici del nostro Paese, alla scoperta delle eccellenze, delle produzioni tipiche, dei marchi riconosciuti e dei territori. Un seminario alla scoperta delle Vie del Vino, dell'Olio, del Formaggio e di tutti quegli itinerari che rendono possibile un nuovo turismo sulle vie del gusto italiano". Ma la vera novità di questo simposio sarà l'impulso creato

Viaggio in Senegal

Qualche sera fa a cena con amici si parlava di viaggi in paesi stranieri. Gli uomini hanno cominciato a far confronti sulle donne di diversi paesi, chiaramente tutti del sud del mondo. Dopo il Brasile, Cuba e il Venezuela, sono arrivati in Senegal. E lì ci siamo fermati per un pò. Una bella carrellata di luoghi magnifici e simil-impossibili da vivere. Sono stata in questo Paese dell'Africa a cavallo tra il 1993 e il 1994 a conclusione di un anno durissimo e per aprirne uno non meno difficile. Viaggiavo come operatore della Comunità Promozione e Sviluppo con la volontaria che andava a MBour almeno due volte l'anno. In quel periodo non c'erano progetti a lungo termine che richiedessero la presenza continuata di volontari

Pillole di calcio. Omar El Kaddouri.

PERCORSO. "Al torneo di Viareggio ho giocato all'Anderlecht e subito dopo sarei dovuto andare all'Udinese salvo un blitz improvviso del Brescia. Nelle rondinelle ho giocato per quattro anni: l'inizio non è stato buono perchè non è stato facile ambientarmi nel campionato italiano" (Omar El Kaddouri). NAZIONE. "Io ringrazio e continuerò a ringraziare il Belgio ma voglio giocare nel Marocco" (ibidem). POSIZIONE. "Personalmente non ho una posizione preferita. Per esempio l'anno scorso ho giocato sia nel ruolo di mezz'ala che in attacco. Per me vanno bene entrambi i ruoli. Andando a giocare il Lega Pro ho capito che mi devo guadagnare il posto con sudore e sacrificio" (ibidem). MISTER. "Io sapevo già che a Napoli nessuno ha il posto fisso garantito. E il mister Mazzarri mi ha detto questo e mi ha

Settembre al borgo 2012. Dal 1 al 7 settembre 2012 spettacoli,arte e cultura nel borgo medievale di Caserta Vecchia

Prenderà il via il 1 settembre, e si protrarrà fino a 7 dello stesso mese, la rassegna “Settembre al borgo”, che da ben 42 edizioni  accompagna gli ultimi giorni d’estate all’insegna di arte, cultura e spettacolo nella suggestiva cornice medioevale di Caserta Vecchia. Motivo d’orgoglio per i casertani e non, l’evento risulta avere una particolare importanza strategica a livello nazionale ed internazionale per la valorizzazione e la diffusione di un’immagine culturale e turistica della Campania. Quello proposto per questa edizione dal direttore artistico della storica kermesse, Casimiro Lieto, è un programma molto ricco che prevede ben 60 appuntamenti in 7 giorni di spettacoli. Fulcro della manifestazione saranno sicuramente i concerti di alcuni grandi interpreti della musica italiana: – 1 settembre Alex Britti e Stefano Di

Scafati, La FdS interviene sulla questione parcheggi al Centro Commerciale Plaza.

Già da diversi anni, la ditta milanese AIPA S.p.a., gestisce i parcheggi sul territorio di Scafati e provincia, imponendo quindi proprie tariffe e modalità di pagamento. Nonostante i vari interventi e l'impegno dell'amministrazione al fine di trovare accordi per tariffe meno alte, la situazione sembra degenerare. Le strisce blu, col passare del tempo, hanno a poco a poco invaso tutto il territorio Scafatese. Dalle strade del Corso Nazionale a via Martiri d'Ungheria sono infatti diverse le zone di sosta soggette a tariffa obbligatoria (di un euro all'ora) dalle 8.00 alle 20.00. Questa volta, tocca allo spazio antistante il "Centro Commerciale Plaza" dove, da circa venti giorni, è stato istallato il parchimetro ed è entrata in vigore la regola del "grattino".  Sulla questione

Napoli dà lo sfratto alla cultura. Il centro per gli Studi Filosofici in cerca di finanziamenti per non scomparire.

“Mi sento abbandonato dalla città di Napoli” confessa l’avvocato Marotta quasi in lacrime. Lui, filosofo ultraottantenne che autonomamente ha messo in piedi la sede del sapere filosofico, all'improvviso la vede crollare per mancanza di fondi dal Governo per il fitto dei locali. Ormai sta diventando un caso internazionale, una questione che preoccupa gli stessi studiosi e premi Nobel che hanno usufruito del Patrimonio napoletano. “Noi del Comune di Napoli siamo disposti a cedere uno spazio all’interno dell’albergo dei poveri per raccogliere tutti i volumi.” Dice il Sindaco De Magistris. Raffaele Lettieri invece, mette a disposizione il Palazzo Baronale di Piazza Castello ad Acerra, della quale è sindaco. La città di Matera è pronta ad offrire uno dei suoi immobili per questo

Alla Redazione di NapoliTime: Salviamo la Biblioteca Serra.

“Ho sempre lottato per il loro bene e ora li vedo festeggiare la mia morte”. Furono queste le ultime parole che il nobile giacobino Gennaro Serra di Cassano sussurrò al padre poco prima di recarsi al patibolo così come aveva deciso il Tribunale del Re Borbone. I Serra di Cassano, Gaetano Filangieri, Eleonora Pimentel Fonseca, insieme ad altri intellettuali napoletani, il 23 gennaio 1799 avevano aperto una stagione rivoluzionaria e nuovi spiragli di luce e ovunque aleggiava quel vento di libertà che dalla Parigi rivoluzionaria era arrivava fin alle falde del Vesuvio. Ma il 13 giugno dello stesso anno, le armate sanfediste al seguito del cardinale Ruffo di Calabria, entrarono nella città, spegnendo ogni sogno di libertà e il 20 agosto dello