Opportunità nel Principato, una vetrina per le eccellenze partenopee. Montecarlo chiama Napoli, il circuito del lusso è possibile.

Promuovere l'eccellenza dei prodotti partenopei alimentando i rapporti commerciali tra Napoli e il Principato di Monaco. Questo l'obbiettivo di "Opportunità nel Principato" iniziativa organizzata dal Console onorario di Monaco a Napoli, Mariano Bruno e dall'Ente camerale, in sinergia con Barbara Lovato, responsabile ufficio stampa e p.r. di ATOUT France, l’organismo che promuove il turismo francese in Italia. Lo scorso 20 luglio, presso la Camera di Commercio di Napoli, il presidente Maurizio Maddaloni ha accolto la delegazione monegasca guidata dal Ministro del Turismo Guillaume Rose. Questo il primo dei tre incontri finalizzato a presentare un programma in grado di creare un solido asse commerciale tra Napoli e Montecarlo. Sono molteplici le opportunità che il Principato offre agli imprenditori napoletani, come ha spiegato il Console

Per l’ambiente puoi fare molto: partecipa a “Puliamo il mondo 2012”.

[display_podcast]  Per l'ambiente puoi fare molto: guarda il video e partecipa a Puliamo il Mondo 2012. XX edizione del più grande evento mondiale di volontariato per l'ambiente, anche vicino a casa tua.  Se vuoi aderire alla campagna e conosci già un luogo da ripulire, organizza tu una o più giornate di pulizia nei giorni 28, 29 e 30 settembre. Per informazioni e adesioni:  http://www.puliamoilmondo.it

I 24 GRANA al Napoli Village Festival alle Terme di Agnano, il 5 agosto.

La ormai storica band partenopea capitanata dal bravissimo Francesco di Bella torna a esibirsi, come sempre con grande attesa, nella sua città, al Napoli Village Festival alle Terme di Agnano, il giorno 5 agosto, opening Act dei LOW-FI  ore 21. I 24 GRANA nascono a metà degli anni ’90, anni caratterizzati da un grande fermento sociale e culturale, accompagnati da un movimento musicale che, a Napoli, trova la sua migliore espressione nelle posse e nel dub. Il nome del gruppo si ispira a una moneta in uso nel regno di Ferdinando D’Aragona, moneta povera, a sottolineare tanto il legame con la tradizione artistica partenopea, quanto l’appartenenza alla cultura underground. Il combo definitivo si forma nel 1997, quando, a Francesco Di Bella (voce/chitarra), Renato Minale (batteria/percussioni) e Armando Cotugno (basso/tastiere) si aggiunge Giuseppe