Le Olimpiadi al tempo della crisi economica e la grande voglia di dimostrare al mondo la capacità del Governo Britannico. Londra vincerà la sua sfida?

Sono iniziate le Olimpiadi e Londra, la città che sta ospitando la manifestazione, dovrà vincere la sfida più grande: pilotare l'evento gestendo i costi durante il periodo di recessione che tutta l'Europa sta vivendo. "Non è importante come organizzi le Olimpiadi, ma il perché”, le parole di Sebastian Coe, leggenda dello Sport inglese, attuale presidente del Comitato Organizzatore di Londra 2012 sono forti: "Saranno un fantastico spot per l’industria, per lo sport e le nostre imprese”, questo il motivo ricorrente. In effetti come avrebbe potuto dire il contrario, ma per il momento, i dati sulle spese pongono molti interrogativi. Secondo il Governo Britannico i costi finiti ammontano a 9,3 miliardi di sterline (pari a 11,7 miliardi di euro) di spesa pubblica, ma

Mister George Benson e la sua mitica chitarra Ibanez. On stage, all’arena Negombo di Ischia.

Sono trascorsi due anni circa, da quando Mister George Benson ha mandato in delirio gli spettatori del Teatro Augusteo di Napoli: era il 23 novembre 2010, (ndr, c’eravamo anche noi di NapoliTime anche se all'epoca eravamo solo un'idea). Ritorna ad Ischia il 29 agosto, sul palco dell’arena Negombo alle ore 21:30, il chitarrista definito da alcuni critici musicali e riviste specializzate il migliore in assoluto nella storia del jazz. Ma anche dotato di una bellissima voce di  3/ottave, che passa con facilità dal genere Swing al Jazz, dal R & B al Soul, per finire al Pop. Ha avuto modo di dichiarare che i suoi mentori musicali sono stati i chitarristi Charlie Christian e Wes Montgomery, ma il suo stile nel suonare la