Dedalus. I progetti sociali a Napoli ridimensionati dai tagli alla spesa pubblica. Ciononostante, presto uno sportello di ascolto per le persone transessuali in ogni municipalità.

La storia della cooperativa sociale Dedalus ha ufficialmente inizio nel 1981. Ma già nel 1976, dieci giovani con esperienze nei movimenti cattolici, studenteschi e sindacali, decisero di dar vita a un centro di iniziativa politico-culturale. Venne istituito il Cendes (Centro di documentazione economica e sociale) di Napoli, luogo di riflessione, analisi e intervento. In quel periodo storico promuoveva un'ampia riflessione sugli scenari indotti dal ruolo nuovo del sapere e delle tecnologie nelle fabbriche e nella società. Un anno più tardi, il Cendes si trasformò in Centro Renato Panzieri (quello dei Quaderni Rossi e dell'inchiesta operaia). In tal modo si intendeva rivendicare un'autonomia dal dibattito strettamente politico che coinvolgeva il Cendes a livello nazionale, inserito nelle dinamiche e nei conflitti interni alla