Decreto Legge Sviluppo, approvate le misure per il settore Ittico. Nel mirino l’Ittiturismo ed è subito polemica.

Il 25 luglio, il settore ittico nazionale è stato oggetto di modifiche inserite nel Decreto Legge Sviluppo. "Le misure approvate ieri in prima lettura alla Camera dei Deputati hanno come obbiettivo quello di dare degli strumenti di rilancio e di impulso al settore ittico nazionale. Grande importanza potrà avere il sistema volontario di indicazione dell'origine del pescato, in modo tale che il consumatore possa riconoscere immediatamente il prodotto italiano e i pescatori possano avere una maggiore remunerazione per la qualità dei nostri pesci. Sotto il profilo operativo dell'attività di pesca è stato introdotto il registro marittimo elettronico ed è stata data copertura legislativa a due attività come il pescaturismo e l'ittiturismo, che possono diventare voci significative di integrazione del reddito delle

Johnny Depp, divo perbene. In Italia sarà a Firenze, Palermo e a Salerno.

Dopo le ultime notizie che avevano riguardato la sua rottura con Vanessa Paradis - attrice e modella francese e compagna di una vita - Johnny Depp torna a far parlare di sé per lo stratosferico ingaggio di - pare - oltre 60 milioni di euro, per il prossimo capitolo della saga dei Pirati dei Caraibi, quinto della serie di film del capitano Sparrow, che a partire da La maledizione della prima luna del 2003 continuano a sbancare i botteghini. Il divo, che a detta degli italiani che hanno avuto modo di conoscerlo viene definito cordiale e “perbene”, smentisce lo stereotipo di egocentrismo hollywoodiano. Addirittura la storia dell’incontro tra l’anima eccentrica di Depp e il ristoratore veneziano Cristiano Vitale in occasione delle

Parcheggiatori abusivi. A Napoli, nonostante l’ordinanza di novembre 2011 è ancora allarme legalità.

Quello dei parcheggi abusivi a Napoli è ormai un fenomeno conosciuto da tempo e rappresenta ancora oggi un nodo che, oltre a gravare sulle tasche dei cittadini, costituisce innanzitutto un grande problema di ordine pubblico e di sicurezza. Molti sono gli spazi adibiti al parcheggio pubblico tra le strade della Città ma, se solo si provasse a fare un giro in auto o in moto, ci si accorge immediatamente che la "questione del parcheggio" a Napoli, è ormai diventata una vera e propria seccatura. Se le strisce siano blu, bianche o gialle, infatti, poco importa. Sono sempre in centinaia i cosidetti "abusivi" che, con l'attenuante di aver fatto la guardia alla vettura, chiedono e a volte pretendono dei soldi per ripagare il