CGIL-CISL-UIL. Dichiarazione congiunta circa l’eventualità di relegare tutte le attività attinenti la prostituzione in un quartiere “dedicato”.

COMUNICATO STAMPA Si esprimono R. Cenerelli e T. Potenza (CGIL Napoli), C. Costagliola (CISL Napoli) e A. Letizia (Coordinamento Donne Cisl Napoli), L. del Fico (UIL Napoli) e Isabella Bonfiglio (Coordinamento Donne UIL Napoli): Napoli ha bisogno di ritrovare la sua dignità e la sua bellezza: va liberata dalla inciviltà e dal degrado. Napoli è una città bellissima e non la si può paragonare a nessun’altra città del mondo né la si può rendere simile ad altre, va piuttosto valorizzata per i suoi pregi e peculiarità. Pur nella convinzione che ogni individuo deve avere completa libertà nelle scelte che riguardano la propria persona e che non implica sopraffazione di terzi, é difficile definire la prostituzione una scelta libera e consapevole. Non ci può essere

World Urban Forum. Napoli ombelico del mondo: il futuro delle città alla Mostra D’Oltremare, dal 2 al 6 settembre 2012.

Napoli si sta preparando ad ospitare il World Urban Forum, manifestazione biennale dedicata al futuro delle città: vivibilità, impatto ambientale, controllo dei centri urbani, organizzata da UN-Habitat, agenzia dell'Onu, realizzata in collaborazione con il Governo italiano, la Regione Campania e il Comune di Napoli. In programma dal 2 al 6 settembre 2012, l'evento, presentato in conferenza stampa al Castel dell'Ovo, avrà sede alla Mostra d'Oltremare dove giungeranno 5000 delegati da 114 paesi, fra cui 25 ministri e 5 capi di governo (dati riportati dal Comune di Napoli). Il World Urban Forum è nato nel 2002, il primo convegno ha avuto luogo a Nairobi in Kenya e dall'Africa il testimone ha viaggiato attraverso il mondo: Barcellona, Vancouver, Nanjing, Rio de Janeiro; Napoli ospiterà

Quartiere a luci rosse: trovata pubblicitaria o lotta alla criminalità organizzata?

Napoli, 29 Agosto 2012 - E' da qualche giorno che non si parla d'altro che della proposta avanzata dal Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, per quel che concerne un quartiere a luci rosse regolamentato, che possa frenare lo sfruttamento della prostituzione. Aspre le critiche che sono state rivolte al Sindaco; ha avanzato le proprie il Cardinale Coscenzio Sepe chiedendosi se "è davero questo il problema principale da risolvere a Napoli" - facendo intendere come questa sia un'altra trovata pubblicitaria del Sindaco. "Non essendoci idee e proposte concrete rispetto ad argomenti seri e di interesse generale, si ricorre a temi ad effetto" sostiene Sepe "una dichiarazione ad effetto per uscire sui giornali e sulle tv". Se ormai sembra essersi creata una profonda

Nascono le “Librerie da spiaggia”. Immergersi nella lettura non è mai stato così semplice e divertente.

Ci sembra il caso di riprendere una notizia che abbiamo gia dato qualche settimana fa, per la particolarità dell'iniziativa culturale. Nel Cilento sono nate le "librerie da spiaggia", l'idea lanciata da Legambiente è assolutamente perfetta: promuovere la cultura facendone dono, in un modo semplice, ma altamente innovativo. Lo scopo dell'iniziativa è quello di trasmettere la voglia di relax leggendo un buon libro e sicuramente, trovarsi una libreria in spiaggia, fornita da lettori che hanno donato libri grazie al passaparola, è un'esperienza assolutamente coinvolgente. Dopo una prima fase di sperimentazione, che si è rivelata un successo, il progetto dallo slogan: “La lettura favorisce l’abbronzatura”, inizato ufficialmente l'8 luglio scorso, ha fatto centro, tanto che i libri regalati, disponibili nei lidi, nel giro di

Scafati, Via Mariconda tra disastri e degrado ambientale

I cittadini protestano. Raviotta: "Il Comune prenda provvedimenti". Anche e soprattutto nei mesi estivi, la periferia di Scafati è soggetta a continui ed innumerevoli disagi. A lamentarsi, questa volta, sono i cittadini di via Mariconda, una piccola frazione di periferia. Tra inquinamento generale, mancanza di acqua potabile, traffico e dissesto del manto stradale, i problemi sembrano farsi sempre più seri.  A parere di alcuni cittadini di questa zona, infatti, tutte le istituzioni sembrano essere totalmente disinteressate e le difficoltà sono ormai enormi e preoccupanti. Michele Raviotta, presidente del CO.TU.CIT (Comitato per la Tutela del Citttadino) si è recato nei giorni scorsi nella zona degradata e, accertandosi delle raccapriccianti condizioni ambientali e stradali, ha affermato : "C'è un problema di degrado ambientale e

Napoli e le realtà discriminate nei racconti di Monica Florio

Prima della diversità non si parlava quasi, ma, si sa, l’argomento era tabù. Oggi la situazione si è ribaltata. Se ne parla molto, forse troppo. E dico “troppo” perché spesso i discorsi che si fanno hanno una motivazione strumentale. Nel senso che di diversità si parla per apparire alternativi, anticonformisti, politicamente corretti. E insomma far bella figura  e riscuotere l’applauso collettivo.  Ma la raccolta di racconti “Il canto stonato della Sirena” di Monica Florio (Ilmondodisuk Libri, pp. 144, € 13,00) rappresenta un’inattesa eccezione. E basta leggere le prime pagine per rendersene conto. Fa eccezione perché in esso l’attenzione ai diversi, agli emarginati, ai perdenti nasce in primo luogo da un autentico e intenso sentimento di solidarietà e di fratellanza verso “l’altro”, l’altro