Daniele (CGIL Napoli) sullo sciopero delle aziende delle telecomunicazioni e manifestazione regionale.

Napoli, 14 settembre 2012. In conseguenza del blocco delle trattative per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni, le Segreterie Regionali SLC CGIL – FISTel CISL – UILCOM UIL hanno indetto, per il giorno 17 settembre 2012, una manifestazione regionale con presidio presso il Centro Direzionaledi Napoli Is. A/6 dalle ore 10.00, in concomitanza dello sciopero nazionale di 8 ore del settore Telecomunicazioni. Il Segretario Cgil Napoli Gianluca Daniele, in merito allo sciopero ha così dichiarato: “I motivi che ci hanno portati alla proclamazione dello sciopero sono quanto mai seri e determinanti per il futuro lavorativo di migliaia di persone, il settore delle Telecomunicazioni è, infatti, soprattutto nel meridione, saliente per l’economia delle nostre terre perché occupa moltissimi

M5S prima forza politica del Paese? Gli USA bocciano la politica estera di Grillo. L’Europa e l’Italia sull’attenti.

Il Movimento 5 Stelle è sotto attacco, da più fronti, su due livelli, uno nazionale e uno internazionale. Le cause sono indubbiamente da ricercare nell’opera degli attivisti del movimento stesso e nell’ingenua politica estera del suo leader carismatico, Beppe Grillo. La struttura orizzontale del Movimento ha mostrato il fianco agli avversari politici italiani e questi hanno colpito duramente, lì dove c’è lacuna di trasparenza e democrazia interna, un vuoto di risposte poste dalla base del Movimento ai vertici (Giovanni Favia, Consigliere Regionale Emilia-Romagna per il M5S, nonché ex uomo di fiducia di Grillo, si lascia andare in un discusso fuorionda registrato a Maggio, ma stranamente reso pubblico solo a Settembre, durante una trasmissione televisiva. I grillini gli contestano di aver concordato