La situazione a Scampia. La camorra taglia gli stipendi e arruola precari?

Incredibile ma c’è crisi anche nel mondo della droga. Scampia - sentinelle pagate ad ore, nessuno più che porta uno stipendio sicuro a casa, spacciatori che soffrono. La camorra taglia gli stipendi e arruola precari. Quello dello spaccio è un problema che c’è da sempre e non si può risolvere in pochi mesi. “Serve un forte impegno. L’attenzione c’è, però, ed è forte” dichiara il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri. Sappiamo benissimo però che le chiacchiere e i buoni propositi di solito portano sempre sulla via per l’inferno. Una dichiarazione povera, qualcosa simile al “tutto fumo e niente arrosto”. Intanto per il prossimo 3 ottobre sarà convocato il Comitato per Napoli e Scampia cui parteciperà anche il guardasigilli Paola Severino. Quasi duecento uomini

I fratelli Taviani, candidati all’Oscar con “Cesare deve morire”, al festival del cinema di New York.

Dal 28 settembre al 14 ottobre il Lincoln Center of Performing Arts ospieterà la 50° edizione dello storico festival del cinema di New York, organizzato dalla Film Society of Lincoln Center dal 1963. Protagonista è il cinema d'autore internazionale che fa il verso agli schiamazzi del successo commerciale hollywoodiano mettendo sul piatto i più grandi registi da tutto il mondo. Dopo aver presentato film firmati Olmi, Pasolini, Visconti, Bertolucci e tanti altri autori nostrani di rilievo, l'unico film italiano a partecipare quest'anno sarà Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani. Il film si svolge interamente nel carcere di Rebibbia e gli attori sono gli stessi detenuti, che mettono in scena il famoso dramma shakesperiano, il Giulio Cesare. L'arte è salvezza

Trasporti. Retribuzione stipendi in ritardo nel mese di Settembre. Il Coordinamento Or.S.A. risponde alla protesta dei dipendenti della Circumvesuviana.

Tra ansie, agitazioni e qualche momento di apprensione è esplosa l'ennesima protesta dei lavoratori in Campania. Questa volta, si è trattato dei dipendenti della Circumvesuviana che - alle prese con l' ennesimo problema dei pagamenti dello stipendio - nel pomeriggio di giovedì 27 Settembre,  hanno occupato le stanze del Direttore operativo e dell´Amministratore unico al decimo piano del palazzo della direzione. Il messaggio lanciato ai vertici è giunto forte anche questa volta, tanto da coinvolgere anche il personale viaggiante che, già da qualche giorno, aveva deciso di posticipare tutte le corse almeno di dieci minuti. Così, dopo aver occupato in massa le stanze dei dirigenti, centinaia di dipendenti hanno chiesto a gran voce delucidazioni per quanto riguarda l'ennesimo ritardo di retribuzione. La