Superenalotto: vince 18 milioni centrando due 6 gemelli

Scheda giocata in provincia di Napoli, a Castellammare di Stabia (ANSA) - NAPOLI, 31 DIC - Ha giocato una schedina di due colonne al Superenalotto ed ha centrato due sei "gemelli": sarà un Capodanno da favola quello che vivrà un fortunato giocatore di Castellammare di Stabia (Napoli) che ieri si è portato a casa la cifra record di 18 milioni di euro. Impossibile per ora risalire al "cecchino" che ha piazzato la sua giocata. "Non so chi possa essere stato, - dice il titolare del bar "fortunato" - per le feste le giocate aumentano di circa il 20% e ci sono tante facce nuove". FOTO: tratta da ANSA.it

Festival Internazionale di Musica Antica “Soave sia il vento” nella splendida cornice di Palazzo Zevallos Stigliano

L’Amoroso Napoletano, un finto melodramma alla maniera italiana, venerdì 2 gennaio 2015 ore 21 Il Festival Internazionale di Musica Antica Soave sia il vento riparte con gli appuntamenti di musica aprendo il nuovo anno venerdì 2 gennaio, ore 21, con il debutto a Napoli dell’Ensemble Cappella FastiDiametro, che si esibirà in un delizioso e fantasioso ritratto dal titolo L’Amoroso napoletano con la voce tenorile di Giacomo Schiavo. A fare da scenografia la splendida cornice di Palazzo Zevallos Stigliano dove sarà proposta una scelta antologica di brani diGiulio Caccini, Vincenzo Fontana, Andrea Falconieri, Girolamo Frescobaldi, Giovanni Girolamo Kaspberger, Giuseppe Tricarico,  Alessandro Scarlatti e Nicola Matteis. Ad esibirsi Giulia Eletta Breschi al flauto dolce e fagotto, Leonardo Massa al violoncello, Giovanni Bellini alla tiorba e

Napoli si sveglia con la neve, evento raro e suggestivo. Disagi, condutture dell’acqua ostruite: Abc consiglia di lasciare i rubinetti semi-aperti

A Napoli, erano anni che non nevicava. Non solo il Vesuvio imbiancato ma anche zone della provincia e il centro della città Questa volta non è toccata solo al Vesuvio che con la sua imponenza sovrasta la città di Napoli. Nella serata di ieri, anche zone periferiche hanno potuto ammirare un evento climatico che essendo raro, diventa per molti, un vero spettacolo. Neve in centro e nell'intera provincia, fascia costiera compresa. E sui social network fioccano foto, con gli utenti che non hanno potuto fare a meno di condividere la loro emozione. Nella notte le temperature hanno raggiunto -3 gradi e anche questa sera si registreranno temperature molto rigide. Non sono mancati disagi, tipici di una città che non è proprio abituata a

Napoli, bimbo cinese ferito al volto da fuochi d’artificio

Numerose le campagne di sensibilizzazione per limitare gli incidenti nella notte di Capodanno Napoli, 31 dicembre – A poche ore dalla grande festa per l’arrivo del nuovo anno non mancano i feriti per l’uso improprio dei fuochi d’artificio. Questa volta a farne le spese è un bimbo cinese di 11 anni che ha riportato delle ferite al volto per l’esplosione di alcuni giochi pirici. Il padre è stato denunciato dai Carabinieri per lesioni colpose: l’incidente è avvenuto a Casamarciano (Napoli). I medici dell’ospedale Pediatrico “Santobono” di Napoli hanno riscontrato un "trauma facciale con lesioni dermo-epidermiche superficiali e profonde al volto" con una prognosi di 15 giorni. Come ogni anno, non si sono fatte attendere le numerose campagne di sensibilizzazione volte a scongiurare episodi gravi determinati

Reading people: oltre la figura. La mostra di “muse inquietanti”, bambini sognanti, sguardi persi

Sabato 10 gennaio 2015, alle ore 18.00, si inaugura la mostra di Veronica Longo, Peppe Rapicano, Lucio Statti e Francesco Verio A cura di Rosalba Volpe, all’Atelier Controsegno, in Via Napoli 201, Pozzuoli, Napoli (nei pressi della stazione della Cumana Dazio). Per l’occasione, dalle 18.30 l’Associazione LUX in FABULA presenta la performance Respira in me e rendimi viva, della danzatrice Rossella Caso. “Muse inquietanti”, bambini sognanti o smarriti, attimi strappati al gioco e allo scorrere della normalità, sembianze melanconiche, sguardi persi: questo è il complesso ed enigmatico mondo della mostra Reading people: oltre la figura, dove Veronica Longo, Peppe Rapicano, Lucio Statti e Francesco Verio presentano al pubblico le loro opere. Quattro artisti che nascono da esperienze diverse e che hanno deciso di raggruppare,

Primarie Pd, rinvio all’1 febbraio

Decisione a maggioranza, secondo rinvio della consultazione (ANSA) - NAPOLI, 30 DIC - La direzione regionale del Pd della Campania ha approvato lo slittamento delle primarie per la scelta candidato alla presidenza della Regione dall'11 gennaio al prossimo l'1 febbraio. La decisione è stata votata a maggioranza dai componenti dell'organismo. Si tratta del secondo rinvio visto che le primarie erano già slittate dal 14 dicembre all'11 gennaio.

Fuochi d’artificio? E se ad esplodere fosse la tua mano? Diciamo NO ai botti illegali

Questa è la foto di quello che resta della mano di un ragazzo che a soli 22 anni è stato vittima di un'esplosione di una bomba carta Il Capodanno 2014 ha fatto registrare 51 feriti a Napoli e provincia per i botti. 1 per un colpo d'arma da fuoco. https://www.youtube.com/watch?v=C3J2cVfmXOA Anche quest'anno vogliamo riproporvi la FOTO (*) shock di una mano spappolata per l'uso incauto di fuochi d'artificio illegali, altamente pericolosi. La mano del giovane è stata amputata e al suo posto ora non c’è che un moncone. Questa è l’immagine cruda che vi invitiamo a osservare per almeno 10 secondi prima di guardare altrove. Questa è l’immagine che dovreste ricordare ogni volta che sarete lì a festeggiare il Capodanno e a far esplodere petardi e fuochi colorati. La

Traghetto, morti 3 camionisti di Napoli

Coinvolti nell'incendio del Norman Atlantic (ANSA) - BARI, 30 DIC - Sono con molta probabilità tre autotrasportatori napoletani le tre vittime italiane dell'incendio avvenuto a bordo del traghetto Norman Atlantic. Lo si è appreso da fonti vicine agli ambienti investigativi. I tre corpi potrebbero essere a bordo della nave San Giorgio diretta a Brindisi. Si tratta di tre camionisti che portavano il pesce per Capodanno.

È morto il 26enne colpito in casa da un proiettile vagante la vigilia di Natale

Si indaga sui bossoli di pistola ritrovati di fianco l'abitazione, a vico Zite nel quartiere di Forcella Napoli, 30 dicembre — Non ce l’ha fatta il giovane polacco ferito alla testa da un proiettile vagante la sera della vigilia di Natale mentre si trovava nella propria abitazione seduto tranquillamente sul divano. Giorgi Goradze, secondo quanto riferisce la polizia, è morto ieri in ospedale dopo cinque giorni di agonia nel reparto di Rianimazione del Loreto Mare dove era ricoverato. Il giovane era stato trasferito d’urgenza in ospedale, ma le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi, l’attività celebrale risultava assente. Continuano le indagini della polizia per far chiarezza sulla dinamica di quanto accaduto nell’abitazione a vico Zite, nel quartiere di Forcella. L’unica pista

Gli spot l’Oro della Prevenzione protagonisti della notte di Capodanno a Napoli

Spot dedicati alla prevenzione del cancro alla prostata, saranno proiettati sui maxischermi del lungomare il 31 dicembre Capodanno sociale a Napoli. Gli spot della Fondazione Prosud Onlus L’ORO DELLA PREVENZIONE, presentati in conferenza stampa qualche giorno fa a Palazzo San Giacomo, con il patrocinio del Comune di Napoli, saranno proiettati sui maxischermi allestiti su Via Partenope durante la notte di Capodanno. L’iniziativa rientra tra quelle previste dall’Amministrazione Comunale per il 31 dicembre. L’ORO DELLA PREVENZIONEcomprende 4 spot ispirati al film di Vittorio de Sica L’ORO DI NAPOLI, che il 23 dicembre ha compiuto 60 anni. Negli spot scritti dal Regista Giuseppe Bucci, famosi testimonials invitano il pubblico maschile a prevenire il tumore alla prostata con visite e controlli: Gino Rivieccio diventa il Pazzariello, Patrizio

Badante polacco arrestato per omicidio di un anziano

L'anziano è deceduto in seguito a complicazioni di una frattura al femore Napoli, 30 dicembre — È stato fermato dai carabinieri di Napoli un polacco di 45 anni in stato di ubriachezza, accusato di aver aggredito un anziano di 73 anni nella sua abitazione in via Diocleziano. L'uomo lavorava come badante da circa due mesi presso l'anziano. Secondo i carabinieri ci sarebbe stata una colluttazione tra i due che avrebbe fatto cadere l'anziano provocandogli la frattura del femore. L'uomo, portato all'ospedale San Paolo, è deceduto in seguito a complicazioni sopraggiunte. Il polacco precedentemente denunciato, è stato fermato ieri nei pressi di piazza Garibaldi per omicidio preterintenzionale, su decisione del procuratore Vincenzo Piscitelli e il pm Antonella Serio.

Qualità della vita in Campania, dal bilancio di Italia Oggi, Napoli risulta alla 103esima posizione

"Italia spaccata in due", dal rapporto di Italia Oggi la qualità della vita migliora in Campania ma il Sud resta ancora indietro Qualità della vita migliorata rispetto al 2013 in tutte le province campane. A rivelarlo è la 16esima indagine annuale sulla qualità della vita nelle province italiane condotta dall’équipe del professor Alessandro Polli dell’Università La Sapienza di Roma per Italia Oggi. La provincia di Avellino ottiene un risultato da record passando dalla 90esima posizione alla 58esima e classificandosi così come prima città del Sud Italia. Benevento di aggiudica, invece, il 66esimo posto, rispetto all’86esimo dell’anno scorso e Caserta passa dal 96esimo all’83esimo gradino. Un risultato un po’ meno eccezionale per Salerno e Napoli. La prima scala la classifica di quattro

Napoli, le auto in sosta bloccano l’ambulanza, paziente muore

Auto rallentano ambulanza, riesce a passare, ma per uomo colto da malore è tardi (ANSA) - NAPOLI, 30 DIC - Alcune auto in doppia fila rallentano il passaggio di un'ambulanza mentre sullo sfondo si sentono le grida disperate di chi invoca aiuto per spostarle: il tutto ripreso da un telefonino e postato in tempo reale su Facebook dove sta raccogliendo molte proteste. L'episodio - di cui parla Il Mattino oggi - è accaduto a Napoli il 28 dicembre al rione Sanità. Quando sono intervenuti i vigili l'ambulanza era riuscita a passare ma per il 50 enne colto da malore, non c'è stato nulla da fare.

Tangenziale di Napoli: automobilisti rischiano l’ennesimo aumento del pedaggio

Per gli utenti della tangenziale di Napoli, sarebbe il tredicesimo aumento di pedaggio dal 2001 ad oggi Potrebbe essere il tredicesimo aumento di pedaggio dal 2001, quello proposto dal Ministro Maurizio Lupi per l'A56, la Tangenziale di Napoli. L'ultimo, solo un anno fa, portò il prezzo da 90 a 95 centesimi. Ora, per i 270.000 utenti giornalieri dell'asse viario, potrebbe arrivare ad 1 euro. Il rischio, che potrebbe diventare reale ad inizio 2015, è contenuto nel piano di adeguamento delle tariffe autostradali, proposto dal titolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il decreto, pronto ma non ancora firmato, nel frattempo sta provocando accese polemiche tra gli utenti. Qualcuno ha reagito mandando email al Ministero, altri pensano ad una class action. La