Twitter Time: l’Art. 18 in un Tweet, aspettando la Direzione nazionale Pd

Pd Network, in attesa della Direzione nazionale In attesa della #direzionepd in diretta con #playdem! Partiamo con "Ring of fire", continuate a mandarci suggerimenti http://t.co/DqCgmiaMIi — YouDem (@YouDem) 29 Settembre 2014 Matteo Orfini, Presidente Pd Bene mantenere il reintegro per il discriminatorio. Ma va corretta la norma attuale che lo rende di fatto inesigibile per il lavoratore. — orfini (@orfini) 28 Settembre 2014 Pier Luigi Bersani Intervista su @sole24ore "bene tutele crescenti e tempo indeterminato flessibile. Ma su #articolo18 resti reintegro" http://t.co/hQGZ33nQbw — Pier Luigi Bersani (@pbersani) 21 Settembre 2014 Pippo Civati «Non c’è un imprenditore che ponga l’articolo 18 come un problema» (cit.) http://t.co/vxHFtLmvwh — Giuseppe Civati (@civati) 29 Settembre 2014 Non c’era nemmeno nel programma del Pdl http://t.co/vAOkjuTGSa — Giuseppe Civati (@civati) 29 Settembre 2014 Che cosa ne pensano i

Riforma del lavoro: CGIL, CISL e UIL si riuniscono per discutere, ma non decidono. Posizione attendista di CISL e UIL

Incontro in mattinata delle tre sigle sindacali alla ricerca di unità. La Cgil conferma la decisione di scendere in Piazza San Giovanni a Roma in 25 ottobre Roma, 29 settembre - Camusso, Angeletti e Bonanni, insieme ad Annamaria Furlan che prenderà la guida della Cisl al suo posto, si sono riuniti per discutere a proposito della riforma dell’articolo 18 proposto da Renzi. L’obiettivo è quello di trovare una strategia unitaria d’azione. Tre posizioni un diverse quelle di Cgil, Cisl e Uil. La Camusso si dichiara determinata a proseguire la sua battaglia contro l’abolizione dello statuto dei lavoratori. “Non credo che ci siano molte possibilità che la direzione del Pd decida qualcosa in linea con la piattaforma della protesta della Cgil, pensiamo che dobbiamo continuare

Contamination Lab Napoli e Start Up alla Federico II, il bando per giovani creativi che vogliono fare impresa

L’innovazione delle Start Up incontra la Campania in un nuovo progetto di formazione universitaria, all’insegna della “contaminazione” di idee e linguaggi creativi Sono aperte le iscrizioni al Contamination Lab Napoli, avviato presso il Dipartimento di Scienze Sociali nell’ambito del bando Start Up – Linea 4, promosso dal MIUR e co-progettato con il MISE. Il CLab Napoli raccoglie la sfida dei Ministeri proponenti di avviare percorsi di contaminazione tra studenti di discipline diverse con lo scopo di promuovere la cultura dell’imprenditorialità, dell’innovazione e del fare, l’interdisciplinarietà e nuovi modelli di apprendimento. Il CLab Napoli, con il coordinamento scientifico del prof. Derrick de Kerckhove dell’Ateneo Federico II, nasce inoltre in collaborazione con l’Assessorato ai Giovani, Innovazione e Creatività del Comune di Napoli, il Dipartimento

Lorenzin inaugura il corso di Laurea in Scienze Nutraceutiche alla Federico II: “Troppo fumo, alcool e cibo grasso sono la prima causa di cancro in Campania”

Secondo il ministro necessaria campagna per la promozione di un corretto stile di vita Napoli, 29 settembre -  In occasione dell’inaugurazione del corso di Laurea in Scienze Nutraceutiche presso la Federico II di Napoli, il ministro Lorenzin è intervenuta in merito agli screening effettuati nella Terra dei Fuochi garantendo che presto si avranno i primi risultati. La Lorenzin ha sottolineato infatti che: “Il ministero ha fatto il suo, ora sta partendo la Regione. Vengo da un tavolo con l'assessore pugliese dove abbiamo fatto il punto sia su Taranto che sulla Campania. Stiamo andando avanti e spero di avere al più presto i primi risultati”, ricordando inoltre che grazie al nuovo sito promosso dai ministeri della Salute, dell'Agricoltura e dell'Ambiente si potranno ottenere "in tempo

Pedofilo abusa di una bimba di 10 anni, arrestato

Originario della provincia di Napoli, avrebbe abusato della figlia dell'ex Vercelli, 29 settembre - Arrestato su ordinanza del Tribunale di Vercelli un pedofilo originario della Provincia di Napoli. Dal 2011 all'aprile del 2014, G.T., residente anagraficamente ad Asti, avrebbe abusato sessualmente di una bambina di 10 anni, figlia dell'ex convivente. L'uomo è stato fermato a Poggiomarino in provincia di Napoli ed è accusato di aver abusato ripetutamente della bimba che all'epoca dei fatti non aveva compiuto 10 anni. Ora l'uomo si trova nel carcere di Poggioreale di Napoli.

Salerno, 108 tartarughe Caretta Caretta nate sulla spiaggia di Pollica

Il sito è costantemente vigilato dai volontari di Legambiente Salerno, 29 settembre - Dopo meno di 60 giorni dalla deposizione delle uova, 108 tartarughe marine della specie Caretta Caretta sono nate due giorni fa sulla spiaggia di Acciaroli, in località San Primo. Sorvegliate da oltre cento volontari di Legambiente che si sono alternati in turni di vigilanza, le testuggini hanno raggiunto tutte agevolmente il mare. Il sito è infatti gestito in collaborazione con il Comune di Pollica, la Stazione Zoologica Anton Dohrn ed il Museo Vivo del Mare di Pioppi, con il coordinamento del settore ambiente della Regione Campania. "E' un momento di grande gioia per Pollica e tutto il Cilento - ha commentato Stefano Pisani, sindaco di Pollica - Questa schiusa è stato il premio

Acerra, arrestata banda di estorsori

Sei arresti, imponevano tangenti e l'acquisto di forniture Napoli, 28 settembre - Arrestati dalla polizia di Acerra sei estorsori in seguito alle denunce di alcuni imprenditori costretti a pagare tangenti o ad acquistare materiali dalle ditte indicate dalla banda. Due estorsori erano già detenuti e l'ordinanza è stata loro recapitata in carcere. Gli arrestati facevano capo ad un nuovo gruppo camorristico guidato da Gaetano De Rosa e Domenico Basile, anche loro già in carcere per estorsione. Dalle denunce e dai relativi accertamenti, nel mirino della banda, anche una onlus che gestisce il servizio di ambulanze "Villa dei Fiori" che aveva dovuto accettare un volontario imposto dagli estorsori.

Twitter Time: De Magistris in versione pasionario cita i partigiani e il Che

Tweetta con @DeMagistris fischia il vento e infuria la bufera...e se vale la pena rischiare,io mi gioco anche l'ultimo frammento di cuore(miti:partigiani e Che) — Luigi de Magistris (@demagistris) 28 Settembre 2014 un uomo delle istituzioni che ha visto quanto forti siano corruzione e mafie nello Stato deve denunciare,ma chi muove i fili e' sempre li' — Luigi de Magistris (@demagistris) 28 Settembre 2014 E se vale la pena rischiare, io mi gioco anche l'ultimo frammento di cuore. (Ernesto Che Guevara de la Serna) — Luigi de Magistris (@demagistris) 28 Settembre 2014 La rivoluzione non e' un pranzo di gala:grazie a tutte e tutti per l'affetto e l'umanita' ricevuti.Con il cuore e la passione avanti tutta! — Luigi de Magistris (@demagistris) 27 Settembre 2014