Caso Fortuna Loffredo: la disperazione di una giovane mamma, “Voglio giustizia”

Mimma, mamma di Fortuna rilascia la sua dichiarazione. Confermate le ipotesi del parroco Napoli, 15 ottobre - Parla la mamma di Fortuna Loffredo: "Voglio giustizia, e se non me la danno me la faccio da me" le forti parole che lasciano trapelare la rabbia di una giovane madre che vuole combattere per gli abusi subiti sulla figlia. Si sente sola, l'apparente mobilitazione del quartiere si è rivelata un fuoco fatuo. La donna ha asserito di preferire la galera ma con la consapevolezza che quel "mostro" non possa più arrecare danno. Anche Don Patriciello, parroco al Parco Verde di Caivano, è sconvolto: "Troppe coincidenze, ora si deve far luce anche su Antonio". Confermato il suo sospetto già espresso durante i funerali di Fortuna.

Autopsia di Fortuna Loffredo: era vittima di abusi sessuali

La piccola Fortuna era stata violentata in un periodo che va dalle due settimane ai due mesi prima della sua morte. Si sospetta sia stato omicidio Napoli, 15 ottobre - La Procura di Napoli presenta degli sviluppi sul caso della piccola Fortuna Loffredo. Si sospettava fosse morta per caduta accidentale dal balcone il 24 giugno a Caivano (Napoli). Già allora però sorsero dei dubbi, sul corpo infatti non venne ritrovata la scarpa destra e inoltre dallo stesso stabilimento era caduto anche Antonio, un bimbo di tre anni, amico di Fortuna. Il giorno della sua morte, la bambina si trovava proprio a casa di Antonio a giocare con la sorellina di lui. "Chi sa, deve parlare. Davanti a Dio e agli uomini”, queste sono

Un Gran Tour in Irpinia lungo sei secoli tra storia, tradizioni ed enogastronomia

A Bagnoli Irpino si chiude il Gran Tour del Terminio-Cervialto “Sfida di soddisfazione al Tartufo Nero al cospetto del Vescovo Ambrogio Salvio” è il titolo dell’ultima tappa dell’evento itinerante “Un Gran Tour in Irpinia lungo sei secoli tra storia, tradizioni ed enogastronomia” che si chiuderà sabato 18. Giunge alla sua ultima tappa l’evento itinerante “Un Gran Tour in Irpinia lungo sei secoli tra storia, tradizioni ed enogastronomia”, finanziato nell'ambito del PSR Campania 2007/2013 - Interventi cofinanziati dal FEASR, Piano di Sviluppo Locale del GAL IRPINIA - MISURA 313 "Incentivazione di attività turistiche", che chiuderà il suo lungo percorso presso il comune di Bagnoli Irpino, sabato 18 ottobre. A partire dalle 19,30. L’evento conclusivo, dal titolo “Sfida di soddisfazione al Tartufo Nero al cospetto

Monte di Procida: riattivato il punto di sbarco di Acquamorta

Obiettivo raggiunto anche grazie al contributo  del Consorzio Pescato Campano e AssoMitili COMUNICATO STAMPA Ripristinato il punto di sbarco di Acquamorta, nel Comune di Monte di Procida. Dopo le sollecitazioni da parte del Consorzio Pescato Campano nei confronti delle competenti amministrazioni locali, Regione e Comune, è stato riaperto l’'approdo che consente ai pescatori del litorale flegreo, domizio e dell’isola di Procida di poter sbarcare il pescato fresco. Nel febbraio di quest'’anno, l’'Asl Na2 Nord ha provveduto alla sospensione temporanea dell’utilizzo del punto di sbarco. Sul molo mancava l’'idoneità igienico-sanitaria a causa di pochi metri quadrati di banchina divelta. Tutti i pescherecci, in questi mesi, sono stati costretti ad utilizzare, con notevole disagio, il solo molo di Pozzuoli e successivamente, per la sensibilità alla problematica

“Dentro e fuori. Lettere dal carcere””. Come si vive dietro le sbarre? Cosa significa essere donna in carcere?

Presentazione del libro di Maria Romano, giovedì 16 ottobre con il vescovo di Pozzuoli e la direttrice del carcere femminile Pozzuoli - Sarà presentato giovedì 16 ottobre, alle ore 10, nell’Auditorium del Centro San Marco in via Sacchini, 33 a Pozzuoli il libro “Dentro e fuori. Lettere dal carcere” di Maria Romano, sociologa. La pubblicazione è edita dalla Caritas Diocesana di Pozzuoli. Con l'autrice intervengono monsignor Gennaro Pascarella, vescovo di Pozzuoli, don Fernando Carannante, vicario episcopale alla Carità e direttore Caritas Diocesana, Stella Scialpi, direttrice della Casa Circondariale di Pozzuoli, Maria Clara Tortorelli, Movimento Focolari e Ciro Biondi, giornalista. Saranno presenti i volontari della Casa Circondariale di Pozzuoli e una delegazione di alunni dell’Isis Tassinari. Come si vive dietro le sbarre? Cosa significa

VIII Giornata Nazionale del Cane Guida

Per uno speciale “compagno di libertà” per non vedenti Il 16 ottobre 2014,in occasione dell’VIII Giornata Nazionale del Cane Guida, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti intende dare attenzione ad un indispensabile e fondamentale compagno per molte persone non vedenti. Quest’anno la Giornata verrà celebrata a Roma con una parata dimostrativa per le vie del Centro che si concluderà con un incontro con la presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. La manifestazione avrà inizio alle ore 14.00 dalla Sede Centrale dell’Unione Ciechi sita in via Borgognona e percorrerà le strade limitrofe fino a piazza Montecitorio, dove è previsto l'incontro con la Presidente Boldrini. Al termine, in piazza San Silvestro, le scuole di addestramento terranno momenti dimostrativi delle abilità e del

Area ex Italsider, nuovo sequestro

Riesame ribalta decisione adottata dal Tribunale (ANSA) - NAPOLI, 14 OTT - Il tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo le richieste della procura, ha disposto nuovamente il sequestro dell'ex area industriale Italsider di Bagnoli. L'area era stata dissequestrata nel corso del processo, che è tuttora in corso, sulla presunta truffa e omessa bonifica contestati agli ex manager di Bagnolifutura. Una decisione adottata dai giudici della sesta sezione penale del Tribunale e che è stata ora ribaltata dal Riesame. (ANSA).