Crescent, chiesto rinvio giudizio De Luca

22 persone coinvolte nell'indagine su complesso urbanistico (ANSA) - SALERNO, 23 OTT - I pm Rocco Alfano e Guglielmo Valenti della Procura della Repubblica di Salerno hanno chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, e per le altre 22 persone coinvolte nell'indagine su presunte irregolarità nella realizzazione del Crescent, il complesso urbanistico che sorge sul lungomare di Salerno e progettato da Ricardo Bofil. La richiesta è stata avanzata durante l'udienza preliminare del processo. La discussione proseguirà il prossimo 31 ottobre.

“Pensa alla salute”, la campagna di prevenzione oncologica dedicata alle donne

Screening gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori della sfera genitale femminile Napoli, 23 ottobre – Come ogni anno, l’Asl Napoli 1 Centro promuove la campagna di prevenzione oncologica dedicata alle donne, al fine di contrastare grazie alle potenzialità offerte dalla diagnosi precoce, i tumori che interessano il collo dell’utero e il seno. Da qui l’iniziativa “Pensa alla salute”, assolutamente fondamentale per la buona salute di ogni donna, anche per quelle giovanissime dal momento che come sottolineato nell’opuscolo presentato dall’Asl, “la prevenzione non ha età”. La prevenzione oncologica per quanto riguarda il tumore del collo dell’utero avviene attraverso il Pap-Test, un esame semplice offerto gratuitamente ogni 3 anni a tutte le donne in età compresa tra i 25 e i 65 anni. La prevenzione

Il Napoli affronta gli svizzeri dello Young Boys. Restano dubbi sul prosieguo di Benitez

Società e allenatore si sono presi una pausa di riflessione per capire se continuare o meno il loro sodalizio Mentre si pensa alla gara d’ Europa League che il Napoli affronterà questa sera contro gli svizzeri dello Young Boys, tiene banco un’altra questione di cui ancora non si conosce il finale: parliamo del rinnovo contrattuale del tecnico Benitez. Le ultimissime parlano di un arrivederci  o a risentirci a gennaio, solo voci o c’è qualcosa di vero? In parte tutto ciò potrebbe avere un fondo di verità, come potrebbe essere un ulteriore presa di tempo per dirsi addio. Sul rinnovo del tecnico ci sono delle analisi da fare, ci sbilanciamo: Rafa dirà addio, poichè difficilmente potrà avere quei calciatori che lui richiede, (sceicchi

Caritas diocesana di Pozzuoli: due giorni di proposte contro la povertà

Venerdì 24 nel quartiere di Pianura a Napoli e sabato 25 ottobre al Duomo di Pozzuoli si terrà il 4° Convegno della Caritas parrocchiali della Diocesi. Prevista la partecipazione di oltre 300 volontari da tutto il territorio flegreo Venerdì 24 e sabato 25 ottobre si terrà il 4° Convegno delle Caritas parrocchiali della Diocesi di Pozzuoli. “I Poveri al centro del Vangelo” è il titolo della due giorni di cui è prevista la partecipazione di oltre 300 volontari provenienti dalle parrocchie, dei rappresentanti dei movimenti, delle associazioni cattoliche e laiche provenienti dal territorio della Diocesi di Pozzuoli (comprende parte di Napoli con i quartieri di Pianura, Soccavo, Fuorigrotta e Bagnoli e i comuni di Pozzuoli, Quarto, Bacoli e Monte di Procida

CARPE DIEM | SEIZE THE DAY, il bando di gara. In palio un premio di 2mila euro e un soggiorno a Giffoni durante il periodo del festival

Giffoni Experience lancia il  3° contest internazionale per la creazione dell’immagine rappresentativa della 45ᵃ edizione È CARPE DIEM|SEIZE THE DAY il tema scelto dai fan del Giffoni Experience, attraverso un sondaggio lanciato sui canali social, per la 45ᵃ edizione del festival, in programma dal 17 al 26 luglio 2015. Per il terzo anno, Gex ha deciso di coinvolgere la community internazionale di giovani, artisti e designer con il concorso internazionale per la progettazione grafica del manifesto della 45ᵃ edizione. Dopo il successo ottenuto con le prime edizione del contest, Giffoni continua a coinvolgere direttamente il suo pubblico nella creazione del programma. Ai partecipanti al concorso, aperto a tutti i maggiori di 16 anni, professionisti e non, è richiesta l’ideazione e realizzazione di un’immagine che rappresenti il tema CARPE DIEM|SEIZE THE DAY. Ogni candidato potrà presentare

L’oro di Napoli? I matrimoni. Un business da 300 milioni nella sola Campania

L’intera filiera legata alla celebrazione delle nozze muove il Pil regionale. Cerimonia ed abito bianco i picchi di spesa del mercato delle unioni religiose e civili Napoli, 23 ottobre – In Italia crescono il numero dei matrimoni. Il dato diffuso dall’Istat qualche mese fa, che segnala in riferimento all’anno 2012, la celebrazione in Italia di 207.138 matrimoni (3,5 ogni mille abitanti) e ben 2.308 in più rispetto all’anno precedente, trova riscontro alla fiera più grande e prestigiosa d’Europa di Tutto Sposi in corso a Napoli sino al 26 ottobre. Nell'altalenante dinamica di rilevazione crescono i matrimoni civili, da 79.000 a 83.000,  (tipologia di gran lunga preferita al Nord), ma il rito religioso, con oltre il 60% rispetto al totale, continua ad

Terra dei Fuochi: i comitati si dividono le piazze. Si comincia con la 2^ Mobilitazione Generale. Seguirà a Bagnoli, Stop Biocidio contro lo Sblocca Italia

Il 25 a Piazza Dante la prima manifestazione in calendario è la “2^ Mobilitazione Generale”. La coalizione sociale Stop Biocidio sarà in piazza il 7 novembre a Bagnoli contro il decreto Sblocca Italia Napoli, 23 ottobre — Non manca di certo il veleno in Terra dei Fuochi e non si limita solo all’inquinamento dell’ambiente, ma è radicato tra gli animi di chi invece congiuntamente dovrebbe impegnarsi a difesa del proprio territorio. La spaccatura tra i differenti comitati in difesa di Terra dei Fuochi è sempre più evidente e a dimostrarlo sono essenzialmente le mobilitazioni di massa che si susseguiranno nei prossimi giorni ed organizzate in modo disgiunto ed autonomo e non senza polemiche ed accuse dall’uno e dall’altro fronte. Già a luglio la situazione era apparsa

Al sud Italia l’80% del fabbisogno di energia elettrica è coperto da fonti rinnovabili

La Rainbow Warrior, nave simbolo di Greenpeace, approda a Napoli per presentare il suo report sulle energie rinnovabili Napoli, 22 ottobre - "Non è un paese per fossili" questo il nome della campagna di Greenpeace volta alla progressiva eliminazione delle trivelle per le estrazioni delle fonti fossili. Ieri mattina nei pressi di Napoli, a bordo della nave "Rainbow Warrior", si è concluso il tour della campagna con la presentazione di determinati obiettivi e dati finalizzati al perfezionamento delle energie rinnovabili. Alla conferenza a bordo è stato presentato il report “Le ricadute economiche delle energie rinnovabili in Italia”. Si stima che nell'anno 2013 nel sud Italia le energie rinnovabili abbiano soddisfatto l'80% della richiesta di elettricità. Si punta proprio al sud e alle isole quali possibili