Napoli, che spettacolo! Un esaltante 6 a 2 con Hellas Verona fa gioire Napoli e il San Paolo

6 gol firmati Hamsik, Higuain e Callejon fermano l'Hellas Verona NAPOLI (4-2-3-1): 1 Rafael; 11 Maggio, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 8 Jorginho (88 Inler, dal 25' s.t.), 19 David Lopez; 7 Callejon, 17 Hamsik (4 Henrique, dal 40' s.t.), 24 Insigne (14 Mertens, dal 33' s.t.); 9 Higuain. HELLAS VERONA (3-5-2): 1 Rafael; 5 Sorensen (17 Nico Lopez,dal 18' s.t.), 18 Moras, 25 Marques (7 Saviola, dal 28' s.t.); 71 Martic, 23 Ionita, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson, 28 Brivio; 9 Toni (99 Nenè, dal 18' s.t.), 21 Gomez. ARBITRO Andrea Gervasoni MARCATORI Halfredsson(1'); Hamsik(43', 57'); Nico Lopez (65'); Higuain(67', 83', 89'R); Callejon(75') Napoli, 26 ottobre - Chi se l'aspettava, verrebbe da dire a questo punto. Il deludente esito dell'ultima partita in Europa League, di certo aveva

“La terra brucia ancora”, ennesimo appello dei cittadini della Campania per fermare i roghi tossici

A Napoli un enorme corteo sfila per dire basta alle atrocità ambientali che si verificano quotidianamente nella Terra dei Fuochi Napoli, 26 ottobre - "Nelle nostre terre i roghi non sono finiti" il maxicorteo che sfila a Napoli chiede interventi immediati per la risoluzione di questo grave problema che abbraccia il territorio compreso tra Napoli e Caserta. I comuni di quelle terre sono stati definiti "avvelenati" dai roghi tossici e dagli sversamenti illegali, decine di morti e malati ogni anno. Un'associazione di cittadini scende in piazza per dire basta a questo lento stillicidio. Vengono esposte foto dei roghi e striscioni che manifestano la volontà di combattere, di voler dire "no ad una morte silenziosa". Nel corteo ci sono persone con le mascherine,

Forum delle Città Mediterranee, parola d’ordine: cooperazione

Alla Mostra d'Oltremare va in scena il Mediterraneo: un mare di soluzioni per risolvere problemi comuni Napoli, 26 ottobre - È iniziato ieri alla Mostra d’Oltremare, nell'ambito del Forum Universale delle Culture di Napoli e Campania, il Forum Città Mediterranee ’14. Prima tra le quattro giornate che vedranno sedersi ad una tavola rotonda i massimi esponenti degli Enti locali dei paesi sulle sponde del Mediterraneo. Una straordinaria occasione per mettere in contatto paesi geograficamente così vicini eppure politicamente così distanti. Un’occasione per provare a risolvere con il dialogo problematiche di cui tanto si parla, ma per cui, troppo spesso, non vengono offerte soluzioni concrete. Sviluppo sostenibile, energie alternative, occupazione, diritti umani, pace, questi i temi su cui si concentrerà il Forum. Organizzato da

Napoli-Hellas Verona, Benitez riconferma il suo progetto alla disperata ricerca di punti che fanno bene al morale

Il Napoli schiera i titolari contro un Verona manchevole di Obbadi, Sala, Marquez e Christodoulopoulos Napoli, 26 ottobre - E' attesa per le 18:00 la sfida contro l'Hellas Verona: 46 precedenti tra Napoli e Verona nel massimo campionato italiano: i campani conducono il bilancio per 23 vittorie a 11, 12 le sfide terminate in parità. Ma le statistiche non sono sufficienti a pronosticare l'esito di una partita tutta da giocare. A Napoli il KO in Europa League non ha potuto non ridestare la delusione di inizio stagione. Ottava giornata di campionato, e il team azzurro deve ancora sbloccarsi, uscire dal dormiveglia che ha sortito solo 11 punti, contro i 19 dell'eterna rivale, la Juventus. Benitez, tuttavia, non sembra preoccupato, e mantiene una calma glaciale di fronte

Rapinatore azzannato da un pitbull: Kyra mette in fuga l’aggressore

L'uomo è stato arrestato dopo essere stato medicato in ospedale Napoli, 26 ottobre - Arrestato Mohammed Fojhali, un algerino di 57 anni, dopo che ieri aveva tentato di rapinare due ragazzi. L'uomo è stato prima aggredito dal pitbull di uno dei due ragazzi e quindi messo in fuga, poi individuato dalle forze dell'ordine, è stato arrestato nella serata di ieri. I giovani, un 19enne ed uno di 15 anni, sono stati aggrediti dall'algerino mentre passeggiavano per Corso Umberto I. Motivo dell'aggressione, il tentativo di rubare un iphone e il contenuto delle tasche dei ragazzi. L'uomo ha tentato di costringerli a consegnare quanto in loro possesso prendendo un ragazzo per la gola ma a quel punto, Kyra, il pitbull del 19enne, è intervenuto azzannando l'aggressore costringendolo alla

Con “Bella ciao” un milione di persone saluta lo sciopero organizzato dalla Cgil. Pronti allo sciopero generale. Camusso al Premier: #MatteoStaiSereno

La sinistra PD al Governo: "Ascoltate la piazza". Fischi all'indirizzo del premier e un netto No al Jobs Act 26 ottobre - Dopo lo sciopero dei mezzi pubblici attuato a Milano, Roma, Genova, Bologna, Venezia e Napoli, indetto dai sindacati Usb, Or.S.A., Cobas contro il Jobs Act, è il turno della Cgil che organizza una giornata di protesta a Roma. La manifestazione che ha luogo a Piazza san Giovanni ha un successone, poichè porta nella capitale ed in piazza più di un milione di persone. La stessa segretaria dell'organizzazione, Susanna Camusso, constatando i risultati raggiunti annuncia:  "Siamo pronti allo sciopero generale". Tanti gli slogan e cartelli contro il premier: “Renzi pifferaio”, “Pd partito di destra” e la Fiom che afferma: "il Paese non sta con il Governo". La protesta raccoglie differenti organizzazioni di lavoratori e precari, studenti, pensionati, cassintegrati oltre che a schieramenti di differenti posizioni politiche. Si vedono

Corte dei Conti: inattendibili i bilanci del precedente mandato. E il sindaco sospeso ringalluzzito annuncia “resistenza istituzionale e popolare per Bagnoli”

De Magistris sostiene di aver dovuto far fronte a "Un miliardo e mezzo di debito, 850 milioni di disavanzo" La Corte dei Conti ha pubblicato le motivazioni della sentenza con cui i giudici hanno approvato, lo scorso 9 luglio, il piano di riequilibrio economico e finanziario del comune di Napoli. Nelle oltre 180 pagine, però, i procuratori regionali, dichiarano contestualmente l'inattendibilità dei bilanci 2006-2010. Questo lo rende noto lo stesso Sindaco sulla sua pagina Facebook: "Un miliardo e mezzo di debito, 850 milioni di disavanzo. Cifre che ho dovuto pronunciare spesso per spiegare ai cittadini quale fosse l’origine del mare che, come recita il proverbio, separa il dire dal fare." Il medesimo, sostiene che quelle cifre siano state il vero problema del mancato conseguimento