Mostra d’Oltremare, dal 25 dicembre Magnifico Acquatico

Lo spettacolo record d'incassi in Europa racconta una storia a sfondo sociale sul rispetto del mare e dei suoi abitanti Approda in occasione delle festività natalizie per la prima vola a Napoli alla Mostra D’Oltremare ingresso Via Terracina n. 191 dal 25 dicembre 2014, lo spettacolo più innovativo di questi ultimi anni: si tratta del Magnifico Acquatico uno show, per tutta la famiglia, ambientato nel mondo marino. Magnifico Acquatico è la risposta Europea al “Cirque du Soleil” uno spettacolo per tutta la famiglia che in tre anni ha totalizzato più di 2.300.000 spettatori in ben 8 nazioni europee (Spagna, Italia, Grecia, Francia, Ungheria, Slovacchia, Romania ed Austria). Ambientato in un magnifico acquario circolare con oltre 50.000 litri di acqua, lo show racconta

Legge di stabilità, il maxiemendamento passa al Senato votato nella notte

162 sì contro i 37 no. "Ci chiedete di votare Topolino” il commento dei grillini che si sono astenuti dal voto Notte in bianco in Senato per l’approvazione del maxiemendamento alla Legge di stabilità ottenuta poco prima delle cinque di questa mattina con 162 sì contro i 37 no, una maratona in cui non sono mancate proteste e accuse sia dal Movimento 5 Stelle che da Forza Italia. Già dal pomeriggio di ieri, caratterizzato dall’imbarazzo del Governo per l’assenza del testo da votare e con l’inevitabile bagarre messa in atto in aula dalle forze politiche di opposizione, il provvedimento, modificato fino all’ultimo minuto, è giunto in aula solo alle due di notte. Palese l’imbarazzo del viceministro all’Economia Enrico Morando, che dopo

“Natale by night” a Napoli per lo shopping in notturna tra luci dolci e spettacoli

Al Corso Umberto di Napoli, il 20 dicembre, i negozi saranno aperti dalle 19.30 alle 22.30  Napoli, 20 dicembre - In città si da il via al Natale e lo si fa in grande stile, questa sera, sabato 20 dicembre,  parte l'iniziativa "Natale by night". Al Corso Umberto I di Napoli i negozi saranno aperti dalle 19.30 alle 22.30 ed inoltre vi saranno numerosi spettacoli di animazione per tutte le età, animazioni con pupazzi per i bambini e la distribuzione di dolci ai consumatori. Con questa iniziativa la corsa ai regali potrà avere una prospettiva diversa, magari anche divertente  oltre che comoda grazie al prolungamento del servizio dei trasporti pubblici. L'idea parte dal presidente del centro commerciale Corso Umberto I, Franco Vegliani, il quale ha

A Napoli arrivano i babà esplosivi, sequestrati tre quintali di botti a Mugnano

La nuova frontiera dell’illegalità quest’anno assume i connotati del dolce tipico napoletano Napoli, 20 dicembre – A ridosso delle festività natalizie ritornano i consueti sequestri di botti illegali, pronti ad essere immessi sul mercato per le vendite in occasione del Capodanno. Quest’anno la novità assume i connotati del tipico dolce napoletano, il famoso babà, ma al posto di farina, uova, sale, zucchero, lievito di birra, acqua e rum vi è la polvere da sparo. A Mugnano, in provincia di Napoli, i Carabinieri hanno sequestrato tre quintali di botti di IV e V categoria, arrestando Angelo Ceparano, già noto alle forze dell’ordine per altri precedenti. Sul posto si è reso necessario l’intervento degli artificieri al fine di catalogare e trasportare in sicurezza tutto il

Le negano le cure al pronto soccorso di Pozzuoli perché extracomunitaria, muore poco dopo all’ospedale San Paolo

Giunge in condizioni gravissime all’ospedale, ma le guardie giurate le dicono di andare a casa Il suo nome è Mary Jacob, 30 anni, originaria dello Zimbabwe, immigrata e residente a Castel Volturno. È deceduta ieri nell’Ospedale San Paolo di Napoli in circostanze non ancora ben accertate, probabilmente vittima di un infarto. Un conoscente, che l’ha accompagnata e le è stato vicino in questa drammatica vicenda, racconta che prima di giungere al San Paolo Mary era stata portata in un altro ospedale, il Santa Maria delle Grazie a Pozzuoli, ma le “guardie” l’hanno mandata via. “Non le hanno permesso di entrare in Pronto Soccorso. Lei aveva solo bisogno di essere visitata”, spiega sconvolto e tra le lacrime il ragazzo al quotidiano “La Repubblica”.