I nostri ricordi. La lettera di Passion Time della Redazione di NapoliTime

"Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace" Sentivo il suo profumo, lo percepivo nei momenti più inaspettati, distrattamente, all’improvviso. Sentivo i suoi passi, leggeri ma presenti, con i piedi che strisciavano dolcemente sul pavimento. Sentivo il suo fischio, il suo fischio unico, riconoscibile. La sua voce no, non riuscivo a ricordarla, era ormai un suono confuso nella mia mente. Ricordavo le sue parole, però, e come avrei potuto dimenticarle. I suoi consigli, le sue riflessioni, i suoi avvertimenti, quelli li ricordavo, li sentivo. E il suo profumo, i suoi passi, il suo fischio, le sue parole mi dicevano che lui era ancora lì. Presente, costantemente, sempre vivo, fisso nel mio cuore.