Nola, 64 tonnellate di rifiuti speciali sequestrati

Individuato sito di stoccaggio di materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni La Guardia di Finanza di Nola ha sequestrato, nei pressi dell’interporto campano, oltre 64 tonnellate di rifiuti speciali Nei pressi del distretto logistico internazionale, area di circa 700 metri cubi, le Fiamme Gialle hanno individuato un sito di stoccaggio di vario materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni ad uso industriale. In particolare, guaine catramate, moduli fotovoltaici, tubi in polietilene, imballaggi misti e vernici. Di conseguenza, i finanzieri hanno sequestrato l’intera area denunciando all’Autorità Giudiziaria il proprietario del sito per le violazioni previste dal Testo Unico sull’ambiente. 

Presentato il 47° Nauticsud: oltre 130 mln per lo sviluppo del settore

Oltre 130 milioni di euro a disposizione del settore produttivo, la nautica e le aziende produttrici protagoniste al Salone in programma dall’8 al 16 febbraio Napoli, 31 gennaio – Presentata ieri mattina, in sala Italia alla Mostra d’Oltremare, la 47.ma edizione del Nauticsud, il salone internazionale della nautica in programma a Napoli dall’8 al 16 febbraio prossimo. Alla conferenza stampa sono intervenuti i massimi dirigenti dell’Ente, il presidente Remo Minopoli e la consigliera delegata Valeria De Sieno, il presidente di Afina Gennaro Amato, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola, e il presidente della Commissione Attività Produttive della Regione Campania Nicola Marrazzo. Il Ministro all’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi, sarà a Napoli il giorno 8 febbraio per il

Eav, stazione Circum intitolata a Troisi

Da oggi la si chiama "San Giorgio a Cremano, Casa Troisi" San Giorgio a Cremano, 31 gennaio - Da oggi la stazione della Circumvesuviana in piazza Trieste e Trento si chiama "San Giorgio a Cremano. Casa Troisi". Una denominazione che l'Eav ha voluto conferire come riconoscimento dell'identità cittadina che si è consolidata ormai, nel nome e nel ricordo del grande Massimo Troisi. Dopo il maestoso murale con  i ritratti di Troisi e Noschese, che ha già reso la stazione sangiorgese un luogo d'arte, chiamare la fermata "Casa Troisi" conferisce un ulteriore elemento di identificazione alla città. In questo modo inoltre,  risulterà  ancora più chiaro a tutti i viaggiatori, quale è la fermata a cui scendere per visitare Casa Massimo Troisi in Villa